Calciomercato Juventus, Marotta: caccia agli svincolati

CALCIOMERCATO JUVENTUS MAROTTA – Ripetersi non è mai facile soprattutto quando l’impresa si è rivelata vincente. Quella che attende Fabio Paratici e Beppe Marotta è una vera e propria sfida chiamati a gestire un altro mercato di occasioni e di parametri zero. Le mosse estive hanno funzianato alla grande se è vero che Andrea Pirlo si è rivelato il miglior acquisto bianconero, un top player preso addirittura in scadenza di contratto. Dato per finito a Milano, il regista è stato velocemente rivitalizzato dalla cura Conte , tanto da diventare una pedina fondamentale nella scacchiera del tecnico bianconero. Certo, non tutte le stagioni offrono chance così appetitose, ma i dirigenti della Juventus stanno scandagliando l’Europa alla ricerca di un altro Pirlo, non come ruolo, ovvio, ma come opportunità da non lasciarsi sfuggire, da trattare a condizioni di favore.

IL NUOVO ARSHAVIN – Il panorama degli svincolati offre tante possibilità. Non ci sono solo giocatori a fine carriera ma anche tanti giovani promettenti. E’ il caso di Alan Dzagoev , centrocampista del Cska Mosca, astro nascente del calcio russo. Dotato di un ottimo destro, il trade mark di Dzagoev è la capacità di variare le battute delle punizione. Sa quando provare ad aggirare la barriera e quando cercare la sorpresa con il rasoterra sul palo lungo. Gioca da trequartista, ma può partire da una posizione esterna, come il connazionale Arshavin , guarda caso pure lui in scadenza. E proprio come il genio dell’Arsenal, ha un gusto innato per l’assist, che fa felici i compagni. Il suo contratto con il Cska Mosca, stesso club da cui la Juventus ha prelevato l’anno scorso Milos Krasic , non scade a giugno bensì a dicembre, ma molte big sono già andate a bussare alla porta dei rossoblù. La valutazione è di 16 milioni, ma visto lo svincolo imminente la trattativa al ribasso è più che lecita, l’importante è non finire nel vortice dell’asta. Il ragazzo di 21 anni ha già fatto sapere che le destinazioni più gradite sono la Spagna e l’Italia, snobbando così Premier e Bundesliga.

ATTACCO – Tra i centrocampisti c’è un nome finito da tempo sui taccuini bianconeri. Si tratta di Riccardo Montolivo , che uno scherzo di Natale, vedi pagina di Facebook , ha già dato accasato a Torino. Il viola può diventare la grande occasione di gennaio se i Della Valle lo lasciano libero di trasferirsi in anticipo. Sul versante attacco, Marotta ha le mani su Marco Borriello , ma non disdegna occhiate in Premier League dove Dimitar Berbatov , centravanti bulgaro classe ‘81, non rinnoverà il suo contratto in scadenza con il Manchester United. Per non lasciarlo partire a parametro zero i dirigenti dei Red Devils potrebbero propendere per una cessione immediata, cui tuttavia Alex Ferguson pare contrario sebbene gli conceda poco spazio. La stessa difficile situazione che vive al Chelsea Salomon Kalou , attaccante esterno messo ai margini da Villas Boas . L’Arsenal si sarebbe fatto avanti, ma la dirigenza dei Blues preferirebbe cederlo all’estero, da qui l’offerta alla Juventus che al momento non sembra attratta dall’opportunità a basso costo visto che la valutazione si aggira intorno ai 2 milioni di sterline.

SALDI D’ESTATE – Gli uomini bianconeri si stanno muovendo anche per il prossimo anno. I nomi sono molto interessanti (si va da Robben a Van Persie , da Gomez a Vargas , una vecchia conoscenza, da Maggio a van Der Wiel ) e la scelta variegata: ce n’è per ogni ruolo e per ogni tasca, sempre che nel frattempo non rinnovino il loro contratto con il club al quale sono legati. Ma per adesso è lecito sognare.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com