Calciomercato Milan, aumento: no a Kevin-Prince Boateng, sì a Cassano

 

CALCIOMERCATO MILAN KEVIN PRINCE BOATENG CASSANO / Niente da fare per Kevin-Prince Boateng. Dopo l’uscita di ieri dell’amministratore delegato rossonero Galliani: “Sono affari privati… Intanto hanno tutti ingaggi altissimi quindi nessun ritocco a nessuno“, pare proprio che la richiesta dell’entourage del centrocampista (aumentare l’ingaggio da 2 a 3 milioni di euro) non verrà accolta. Una presa di posizione, anche abbastanza rischiosa visto il mercato che gira intorno al ghanese, che conferma le volontà del club. Ma tra i tanti tagli e i due di picche apportati a quest’inizio di calciomercato, figurano due eccezioni: in primis, l’aumento di Thiago Silva, ad un passo da lasciare la compagine italiana nelle scorse settimane, che avrebbe rinnovato con il club ed aumentato sostanzialmente il suo ingaggio (ora fissato a 6 milioni di euro netti). Per ultimo il rinnovo di Antonio Cassano. Il talento di Bari Vecchia, rientrato in campo dopo l’intervento al cuore che lo tenne fuori per sei mesi, verrà premiato con un ingaggio da 3 milioni di euro netti a stagione, ed un rinnovo al giugno 2015.

Fabio Alberti – www.milanlive.it