Calciomercato Roma, Rossi, ma prima Borriello

 

CALCIOMERCATO ROMA / Detto che la verità è una sfumatura di grigio, di sicuro il divorzio è stato consensuale, ma il cerino adesso resta in mano al boemo, che solo sabato in conferenza aveva detto di avete solo tre esterni: Bojan, più Lamela e Lopez «che del mio gioco hanno capito poco». Adesso perciò, l’allenatore ha 4 centravanti adattabili (Totti, Osvaldo, Destro e il giovane Tallo) e solo due veri giocatori di fascia, a cui magari aggiungere l’adattato Marquinho o il vetusto Taddei. Per questo la dirigenza ha fatto un sondaggio per Giuseppe Rossi, anche se la pista risulta complicata per vari motivi: 1) l’attaccante deve sottoporsi a un’altra operazione al ginocchio e non tornerà prima di febbraio-marzo; 2) ha un ingaggio di due milioni; 3) il cartellino costa sugli 8 milioni. Mentre viene smentita l’idea Quagliarella, più praticabili sono le piste per Jung (Eintracht) e Torosidis (Olimpiacos). Perché si arrivi al colpo, però, è necessario che Borriello trovi sistemazione, altrimenti i conti tornerebbero a soffrire.

Fabio Alberti – www.calciomercatonews.com