Calcioscommesse, Jacobelli: Conte condannato in assenza di prove

CALCIOSCOMMESSE JACOBELLI CONTE – “Le inchieste nel calcio scommesse e i processi sportivi ci impongono di seguire ogni vicenda. Siamo in presenza di un’attesa del verdetto di primo grado che non sarà il primo. Aspettiamo e vediamo, è impossibile formulare qualunque previsione. Il problema è che in questi anno abbiamo sentito molte parole ma nessun intervento. Adesso ci rendiamo conto che l’istituto è sbagliato perché penalizza le società che nulla c’entrano con le azioni commesse dai propri tesserati“. Intervenuto sulle frequenze di Radio CRC, il noto giornalista ed opinionista Xavier Jacobelli si è soffermato a parlare di calcioscommesse. Jacobelli si è poi espresso così su quanto accaduto a Antonio Conte, tornato in panchina dopo un lungo periodo di squalifica: “Conte è stato condannato in totale assenza di prove. Non c’è stato un riscontro oggettivo, non c’è stata una prova provata per giustificare la sanzione inflitta. L’impianto accusatorio ha mostrato più di qualche crepa“.

Luca Iannone – www.calciomercatonews.com