Inter, Moratti-Thohir nel vivo: pronto il notaio e 380 milioni di euro

 

 

 

INTER MORATTI THOHIR – Potrebbe essere arrivato ad un punto di svolta la trattativa tra Erick Thohir e Massimo Moratti per la cessione da parte di quest’ultimo al magnate indonesiano della quota di maggioranza dell’Inter. Infatti come riporta La Gazzetta dello Sport, il club di Corso Vittorio Emanuele avrebbe prenotato e opzionato per domenica 28 luglio il notaio Giuseppe Calafiori per un atto di vendita delle quote o questioni relative alla stessa. Potrebbe trattarsi soltanto di un preliminare, ma è comunque un altro tassello verso la definizione della vicenda che avrà un passaggio fondamentale tra domani e mercoledì a Londra, quando è in calendario un incontro fra i gruppi legali e finanziari che da mesi curano gli interessi delle parti. Lo studio notarile di cui sopra è quello di SeveriniRicciCalafiori, a due passi dalla sede nerazzurra. Una voce da verificare ulteriormente fa anche riferimento a una cifra di 380 milioni: significherebbe che il magnate indonesiano ha addirittura fatto il rilancio auspicato da Moratti quando è entrato in ballo il discorso della maggioranza da cedere subito. Per arrivare agli annunci ufficiali però servirà mettere a posto altri particolari. Uno dei quali, forse il più importante, riguarda le garanzie bancarie che gli uomini di Thohir dovranno fornire nel vertice londinese. Per domenica i carteggi definitivi potrebbero non essere pronti, ma le firme slitterebbero soltanto di qualche giorno. Da verificare poi come e in che tempi il tycoon indonesiano inserirà i propri uomini nei quadri nerazzurri. Di sicuro ci saranno degli ingressi nel CdA (al momento composto da 14 elementi, sei dei quali della famiglia Moratti) visto che a quel punto Thohir gestirebbe la governance. A livello di management invece i tempi potrebbero essere più lunghi. Ci sono già stati dei colloqui tra gli attuali dirigenti e gli emissari di Thohir per capire le linee guida in ciascun ruolo. Di sicuro gli uomini nuovi saranno quasi tutti americani. Di indonesiano c’è il capitale, ma Thohir da tempo nei suoi business si affida a manager a stelle e strisce.

 

 

 

Giacomo Novara – www.calciomercatonews.com