Home Archivio articoli Milan, Galliani: Montolivo? Ammonizione troppo severa. Chiusura della Nord? Un settore vuoto...

Milan, Galliani: Montolivo? Ammonizione troppo severa. Chiusura della Nord? Un settore vuoto è una ferita

CONDIVIDI

Pescara v AC Milan - Serie A
MILAN GALLIANI – E’ un Adriano Galliani a 360 gradi quello che si è concesso a Milannews.it. Ecco le sue parole: “Ingiusta l’ammonizione a Montolivo? Non mi lamento degli arbitri, sono anche andato a salutare rocchi a fine partita, ma credo sia stata un’ammonizione troppo severa. Lui è il capitano e voleva parlare con l’arbitro, non mi sembra abbiamo mancato di rispetto al direttore di gara. Dispiace che ci sia nel derby. Il 100° gol di Kakà contro l’Inter? Vediamo, è difficile ma a volte i sogni si realizzano. Mercato? Non è che per ogni squalifica dobbiamo prendere un giocatore. Abbiamo qualche giocatore in più in difesa e in attacco, vediamo se riusciamo a scambiare qualche giocatore di questi con un centrocampista, ma senza fare altre spese. Abbiamo già preso Honda e Rami, che sono due innesti importanti per gennaio. Derby? Oggi ho parlato con Fassone e proveremo a contribuire a far sì che questa sanzione venga spostata. Quando entri in uno stadio e vedi un settore vuoto è come una ferita. La discriminazione territoriale l’abbiamo creata in Italia e non ha neanche a che fare con il razzismo, non so perché stato creata. Sul campo mi aspetto una partita bella e intensa, mi auguro che sia un derby in cui tutte le curve siano presenti. Gattuso e Brocchi? Ho parlato questa mattina con Rino e prima con Brocchi: io ascolto cosa dice l’avvocato Cantamessa e quindi non commento. Sono sicuro della loro onestà. Non conosco gli atti, quindi non commento cose che non conosco. Loro sono bravi ragazzi e quindi avranno sempre la nostra vicinanza morale. Presenze a Milanello? La cella telefonica è sempre la stessa, sia che sei fuori dai cancelli o dentro. Non è emerso nulla su queste presenze. Il cda di domani? Il Milan è sempre prima di tutto di Berlusconi e sicuramente il mio. C’è grande voglia di collaborare con Barbara che ho visto crescere. Non c’è nessun problema. Quello che faremo domani è stato deciso e condiviso da tutti, a partire dal presidente. Derby della Primavera? Tutte le partite sono importanti, il Milan sta facendo bene e siamo gli unici in Italia ad aver portato ottavi le proprie squadre sia in Champions che in Youth League”.

La redazione di calciomercatonews.com