Home Archivio articoli Milan-Juventus: la TOP 11 dei bianconeri che hanno lasciato un segno nella...

Milan-Juventus: la TOP 11 dei bianconeri che hanno lasciato un segno nella storia!

CONDIVIDI

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-CHIEVO VERONA

MILAN JUVENTUS LA TOP II DEI BIANCONERI – Nonostante tra Milan e Juventus ci sia ben 31 punti di differenza, sale l’attesa per un match che ha sempre il suo fascino. Dopo la top 11 rossonera, ecco anche la top 11 dei bianconeri che hanno lasciato un segno nella storia del match stilato da Goal.com.

formation1

1. ZOFF: doveva essere rossonero prima che l’affare saltasse nell’ultimo giorno di mercato. Poi passò al Napoli prima di vestire la maglia della Juventus con cui si tolse grandi soddisfazioni.

2. THURAM: nel 2002, con la maglia della Juventus, segnò al Milan quello che è il suo gol più bello con la maglia bianconera

3. CUCCUREDDU: il 20 maggio del 1973 segnò il gol più importante della sua carriera durante l’ultima giornata del campionato 1972-1973: mentre il Milan, in vantaggio di un punto rispetto alla Juventus, perdeva 5-3 a Verona, la Juventus riusciva a recuperare lo svantaggio iniziale in casa della Roma, dapprima pareggiando con Altafini e poi vincendo 2-1 a tre minuti dalla fine, con un tiro da fuori area di Cuccureddu. Questa vittoria consentì alla Juventus di vincere il suo 15º Scudetto.

4. DAVIDS: bidone per il Milan, diventerà fondamentale per il centrocampo bianconero per diversi anni. A Torino vinse tutto tranne quella Champions che perse proprio contro il Milan.

5. KOHLER: l’unico che riusciva ad avere un duello, quasi alla pari, con Van Basten.

6. GALIA: con un suo gol, nel 1990, consegnò la Coppa Italia alla Juventus proprio a San Siro

7. LAUDRUP: decise la partita Juventus-Milan nel giorno del 20esimo scudetto bianconero costringendo i rossoneri ad assistere alla festa della Juventus

8. JUGOVIC: nel cuore dei tifosi bianconeri è rimasto per la doppietta in quel famoso 6-1 contro il Milan di Sacchi da parte di una della Juventus più belle di sempre.

9. TREZEGUET: realizzò un capolavoro al Meazza nell’anno del primo scudetto di Fabio Capello

10. BAGGIO: nell’anno del primo scudetto di Lippi, segno un gol di testa che fece discutere (Costacurta lo accusò di avergli chiamato il pallone alle spalle)

11. AMAURI: segnò una rete decisiva contro i rossoneri nell’anno del primo scudetto di Antonio Conte, rete decisiva per il sorpasso definitivo.

Anticipazioni, indiscrezioni e rumors di mercato: segui CMNews.com su Twitter per non perderti nulla!

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com