Home Archivio articoli Champions League, Atletico Madrid-Chelsea: niente clausola, Courtois potrà giocare le semifinali

Champions League, Atletico Madrid-Chelsea: niente clausola, Courtois potrà giocare le semifinali

CONDIVIDI

FBL-ESP-CUP-REALMADRID-ATLETICOMADRID
CHAMPIONS ATLETICO MADRID-CHELSEA COURTOIS – Thibaut Courtois è uno dei portieri della nuova scuola più promettenti del panorama calcistico europeo. Il ragazzo è attualmente in forza all’Atletico Madrid anche se la sua proprietà è del Chelsea club che i Colchoneros dovranno affrontare in semifinale di Champions League. Un bel problema per la squadra di Simeone che dovrà fare a meno del suo estremo difensore. Il motivo? Una clausola inserita nel contratto del prestito del giovane con i Blues: Courtois non avrebbe potuto scendere in campo nel caso le due squadre si fossero scontrate. Così è stato e per il belga non c’è niente da fare a meno di due possibilità: o il Chelsea da via libera al ragazzo oppure l’Atletico dovrà sborsare 3 milioni di euro a match per poterlo inserire regolarmente in campo.

AGGIORNAMENTO: Courtois potrà giocare normalmente le semifinali. Questo il comunicato apparso sul sito ufficiale della Uefa:

In risposta a notizie riportate dai media sulla situazione del portiere dell’Atletico Madrid, Thibaut Courtois, la Uefa vuole confermare la sua posizione. L’integrita’ delle competizioni sportive e’ un principio fondamentale. I regolamenti della Champions League e i regolamenti disciplinari Uefa contengono articoli chiari che proibiscono rigorosamente ai club di esercitare (o tentare di esercitare) un’influenza di qualsiasi tipo sui giocatori da schierare (non schierare) in una partita. Pertanto, qualsiasi clausola dei contratti privati tra i club che potrebbe esercitare un’influenza del suddetto tipo, deve essere considerata nulla e non applicabile ai fini Uefa. Inoltre, qualsiasi tentativo di applicare le suddette clausole costituisce una chiara violazione dei regolamenti della Champions League e dei regolamenti disciplinari e deve essere sanzionata di conseguenza“.

La redazione di calciomercatonews.com