Nazionale, l’agente di Criscito provoca Abate: “Mimmo resta a casa mentre le riserve giocano”

Italian defender Ignazio Abate controls
MILAN CRISCITO MONDIALI 2014 ABATE- Andrea D’Amico, agente di Mimmo Criscito, ha lanciato una dura frecciata a Prandelli e ad Abate per commentare l’esclusione del suo assistito dai 30 che il ct valuterà se portare al Mondiale in Brasile: “Ci è rimasto molto male perché, a lui e ai più, le scelte non sembrano corrispondere a principi oggettivi di meritocrazia, esperienza, forma fisica, qualità morali e tecniche a cui il c.t. di una nazionale importante come quella italiana dovrebbero inderogabilmente essere soggette. Al di là del suo caso specifico, di titolare di lungo corso in Italia e all’estero, con 2 Champions e una Europa League disputate ed in corsa per la seconda vittoria del campionato russo con lo Zenit e con la possibilità di ricoprire tre ruoli nello schema tattico, risulta incomprensibile ed ingiustificabile la scelta di giocatori senza esperienza internazionale e utilizzati in questa stagione nei propri clubs come riserve“.