Milan, Menez: ‘L’infortunio mi ha frenato. Voglio tornare al massimo’

menez

L’attaccante del Milan, Jeremy Menez, ha parlato all’Gate di piazza Castello a Milano: “Abbiamo lavorato molto duramente, io mi sento meglio perchè mi sono fermato 15 giorni durante la sosta, fisicamente ho perso un pò ma sto cercando di riprendere la forma. Per la partita di domenica abbiamo fiducia, siamo quarti in classifica. Possiamo fare molto meglio, lo sappiamo. Vogliamo ripartire con una vittoria”.

Sullo stato di forma e sul suo ruolo: “Sono il primo ad essere deluso e voglio tornare forte il prima possibile. Vogliamo vincere e non ci sono altre possibilità. Rendo di più da centrale però ogni tanto ci sono possibilità di giocare ai lati e li decide il mister. Siamo tanti in avanti e rispettiamo le scelte di Inzaghi”.

Sul terzo posto: “La squadra c’è, possiamo fare di più e siamo imbattuti in trasferta. Domenica dobbiamo ripartire con la vittoria. E’ un Milan che può puntare alla Champions, con la squadra che abbiamo sarebbe un peccato non andarci. Il mister ha portato lo spirito giusto. Se andiamo tutti verso la stessa strada possiamo farlo”.

Pochi gol degli attaccanti: “L’importante è vincere, poi ci sta che noi segniamo poco. Siamo tutt’ora il migliore attacco della A, possiamo fare meglio, me compreso. Sto cercando di ritrovare la forma fisica. Se la squadra sta benino è anche colpa mia”.

Sull’ambientamento a Milano: “A Milanello c’è sempre il sorriso, siamo un bel gruppo e viviamo bene lo spogliatoio. A Milano mi sento molto bene, io abito un pò fuori perchè mi piace la natura”.

Su Ancelotti e i consigli di Inzaghi: “Ancelotti e Inzaghi sono amici e si conoscono da tempo. Se si danno consigli sulla tattica non lo so. Ma i consigli di Ancelotti sono sempre buoni”.

Sulla Nazionale: “Sono venuto al Milan proprio per lavorare e tornare in Nazionale, poi c’è il Ct che decide. Non devo mollare e vediamo per il futuro”.

Sulla lotta scudetto: “Il campionato è un po’ strano. Juventus e Roma sono le più forte ma nel calcio non ci sono regole”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com