ESCLUSIVA CmNews- Andrè Hahn (Borussia Moenchengladbach): ‘Thorgan Hazard farà bene. In Italia seguo il Milan’

Andrè Hahn
Andrè Hahn

Un giocatore fisico e possente, che è in grado però anche di affascinare il pubblico con qualche giocata di classe. Un attaccante esterno delle qualità di Andrè Hahn, farà sempre colpo sui tifosi. E’ infatti uno di quei giocatori che, oltre ad essere pericoloso in fase offensiva, lotta e combatte anche in quella difensiva, e non di rado si esibisce in un intervento in scivolata. Noi di calciomercatonews.com abbiamo intervistato in esclusiva il giocatore del Borussia Moenchengladbach.

Chi era il tuo idolo d’infanzia?
Ho guardato e studiato i movimenti di molti giocatori, ma non ho mai avuto un vero idolo. Nella mia cameretta, da piccolo, avevo i poster di giocatori diversi, non di un singolo calciatore.


Ti vedresti in Italia in futuro?

Tutto è possibile, è sbagliato dare risposte definitive. In questo momento però non c’è nulla e sto molto bene a Borussia Mönchengladbach.

Sei mai stato in Italia?
In vacanza si. A 16 anni passai qualche giorno Rimini. Però non ho mai messo piede in uno stadio italiano.

Cosa pensi del calcio italiano?
A me piace come campionato. Qualche anno fa era meglio, ma dal punto di vista tattico si guarda sempre con piacere.

Hai una squadra preferita in Italia?
Non sono tifoso, ma mi piace il Milan anche perché quando era piccolo io c’erano Bierhoff e Ziege.

Ti sorprenderebbe, visto il vostro strepitoso inizio di campionato, se l’anno prossimo il Gladbach non giocasse in Champions League?
Se si considerano i grandi passi in avanti che la società ha fatto in questi anni è evidente che in un breve lasso di tempo la squadra arriverà in Champions. Tuttavia l’Europa League a inizio anno era il nostro obiettivo, e se non dovessimo arrivare fra le prime 4 non sarebbe un dramma.

Ti saresti aspettato di più da Hazard, il fratellino di Eden che il Chelsea vi ha girato in prestito?
È sicuramente un ottimo calciatore. Però dobbiamo ricordarci che è molto giovane e che viene da un campionato straniero. Deve prima ambientarsi nella Bundesliga, ma dopo, ne sono sicuro, farà bene.

Elmar Bergonzini – www.calciomercatonews.com