Home Archivio articoli IL PUNTO SULLA PREMIER LEAGUE – Altro che Sanremo: a Liverpool canta...

IL PUNTO SULLA PREMIER LEAGUE – Altro che Sanremo: a Liverpool canta Mario! Il Principe Willian spinge i Blues

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48
CONDIVIDI

463200000PREMIER LEAGUE – In Italia c’è Sanremo, ma anche l’Inghilterra lo fa. Il palco non avrà i fiori della riviera ligure ma i prati di Premier League e il canto dei tifosi non hanno niente da invidiare alla nostra kermesse. Turno infrasettimanale, disputato tra martedì e mercoledì sera. Per mantenere il parallelismo sanremese, abbiamo un eliminato. Si tratta di Paul Lambert, che si è giocato la panchina dell’Aston Villa dopo la sconfitta patita contro l’Hull. I Villans, ora in terzultima posizione, non hanno ancora reso noto il nome del suo successore. Riuscirà il club di Birmingham ad evitare la retrocessione? Rovente la lotta per non abbandonare la massima serie e partiamo proprio da qui, senza voler mancare di rispetto alle regine di Premier. Il Leicester è sempre più nei guai, la sconfitta contro l’Arsenal lo lascia a quota 17, poi troviamo ben cinque squadre nell’arco di tre punti. Colpo di reni dell’Hull City, come abbiamo detto, importante anche la vittoria del Qpr a Sunderland. Gli Hoops abbandonano temporaneamente la zona che scotta. Bene anche il Wba, Swansea liquidato in maniera autorevole. Tony Pulis viaggia verso l’ennesima salvezza, avere uno così in panchina è un’assicurazione sulla vita. Alan Pardew ha affrontato per la prima volta il “suo” Newcastle, ne è uscito un pari che fa comodo sia al Crystal Palace sia ai Magpies.

Veniamo ora ai quartieri alti della classifica, le due di Manchester non deludono. Il City sfata il tabù Stoke City, una sorta di maledizione nelle ultime stagioni, poker che non ammette repliche. Aguero in stato di grazia, Milner e Nasri chiudono l’opera. Sette punti dal Chelsea, distacco invariato. Bene anche lo United, tre gol al Burnley che valgono la terza piazza in classifica. Dopo tanti sali-e-scendi, finalmente i Red Devils sembrano aver trovato la quadra e riscuotono i frutti dei milioni investiti sul mercato. Se avete dubbi in proposito, guardate il pallone che Di Maria serve a Smalling per la seconda rete. A tallonare i Red Devils ci sono i Saints, apparsi però in difficoltà contro il West Ham. A poco è servita la superiorità numerica dovuta all’espulsione di Adrian, Pellè ha sulla coscienza il pallone che poteva valere tre punti. Le rivali sono più attrezzate, Koeman ha già fatto moltissimo, raggiungere la Champions è un traguardo complicato. A rendere ancora più difficile la vita del Southampton arriva l’Arsenal, che – zitto zitto – è a un solo punto di distanza. Due a uno rifilato al povero Leicester.

Il Chelsea ha vinto (strano, eh?), decisivo Willian. Il brasiliano, sempre più importante negli automatismi blu, firma il successo di misura sull’Everton e dimostra ancora una volta di che pasta è fatto il gruppo dello Special One. Il match di cartello della giornata è sicuramente quello che ha messo di fronte Liverpool e Tottenham, una gara ricca di emozioni. Botta e risposta: Markovic-Kane, Gerrard-Dembele. A mezz’ora dal termine il risultato registra un clamoroso due a due. Poi succede quello che non ti aspetti. Segna Balotelli. Uno spettro o poco più in questi mesi ad Anfield, Super Mario piazza la zampata che pesa come un macigno, non sarà il gol più bello della storia ma sono questi i colpi che servono al Liverpool per dire la sua. I Reds avvicinano gli Spurs, una lunghezza a dividere le due squadre.

Premier League, 25esima giornata

Arsenal-Leicester 2-1 [27′ Koscielny (A), 41′ Walcott (A), 62′ Kramaric (L)]

Hull-Aston Villa 2-0 [22′ Jelavic, 74′ N’Doye]

Sunderland-Qpr 0-2 [18′ Fer, 45′ Zamora]

Liverpool-Tottenham 3-2 [ 15′ Markovic (L), 26′ Kane (T), 53′ rig. Gerrard (L), 61′ Dembele (T), 83′ Balotelli (L) ]

Chelsea-Everton 1-0 [89′ Willian]

Manchester United-Burnley 3-1 [6′ Smalling (M), 12′ Ings (B), 48′ Smalling (M), 82′ rig. Van Persie (M)]

Southampton-West Ham 0-0

Stoke-Manchester City 1-4 [33′ Aguero (M), 38′ Crouch (S), 55′ Milner (M), 70′ Aguero (M), 76′ Nasri(M)]capolista.

Crystal Palace-Newcastle 1-1 [42′ Cissé P. (N), 71′ Campbell F. (C)]

Wba-Swansea 2-0 [60′ Brown, 74′ Berahino]

classifica: Chelsea 59, Manchester City 52, Manchester United 47, Southampton 46, Arsenal 45, Tottenham 43, Liverpool 42, West Ham 38, Swansea 34, Stoke 33, Newcastle 32, Everton 27, Crystal Palace 27, Wba 26, Sunderland 24, Hull City 23, Qpr 22, Aston Villa 22, Burnley 21, Leicester 17