Home Archivio articoli IL PUNTO SULLA LIGUE 1 – Marsiglia nel caos: i senatori fanno...

IL PUNTO SULLA LIGUE 1 – Marsiglia nel caos: i senatori fanno la guerra a Bielsa. Il Psg mette la freccia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11
CONDIVIDI

FBL-FRA-LIGUE1-NICE-MARSEILLE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LIGUE 1 – In questi mesi il grande personaggio del calcio francese non è stato qualche colpo di mercato del Psg ma un allenatore. Un mister che divide, un personaggio fuori dagli schemi e fuori di testa, tanto da meritarsi l’appellativo di Loco: il Pazzo. Stiamo parlando di Marcelo Bielsa, condottiero del rinato Marsiglia. Guardando la classifica ci sarebbe poco da rimproverare all’argentino, l’OM è in terza posizione a quattro lunghezze dalla vetta. Il trend delle ultime settimane però preoccupa e la casa che ha ospitato i sogni marsigliesi in questi mesi inizia a mostrare delle crepe. C’è malumore, i senatori mal sopportano i duri metodi del Loco e il tecnico risponde accusandoli di scarsa serietà, con tanto di infortuni fasulli per evitare le sedute d’allenamento. Un come facevamo a scuola per evitare le interrogazioni. La lezione però deve impararla proprio l’OM, una squadra che punta alla vittoria del titolo non può restare a secco di vittorie in trasferta dal 4 ottobre. Questo weekend è arrivata una brutta legnata per le aspirazioni di Gignac e soci, il Saint-Etienne pareggia con Erding allo scadere. Così fa male, due punti persi all’ultimo secondo, quei due punti che adesso separano dal Psg. E’ proprio ora che il Loco deve mostrare a tutti di che pasta è fatto, l’onda dell’entusiasmo si è fermata ma un bravo timoniere sa riprendere la rotta.

Il Psg ultima versione è tutto tranne che un ammazzacampionato, contro il Tolosa però le cose sono andate abbastanza bene. I campioni abbondano e questa in ultima istanza è la principale risorsa a disposizione di Blanc. Non può certo lamentarsi. La doppietta di Rabiot vale il secondo posto, il Lione però non vuole proprio farsi acciuffare. Nella vita la fortuna non è tutto, ci vuole anche un po’ di c… E l’OL in questo weekend ha fatto valere il “fattore c” piegando il Nantes grazie a un’autorete. Non riduciamo questo successo all’episodio, visto che Gonalons ha pure sbagliato un rigore, però le annate buone si valutano anche da situazioni simili. Un segnale di forza, che arriva dopo tre pareggi consecutivi. La Ligue 1 è un sogno possibile, ma occhio a quei cattivoni del Psg: anche senza giocare bene possono vincere contro tutti. Tre punti pesanti anche per il Monaco, che si aggiudica il Derby della Costa Azzurra in casa del Nizza. Partita folle, con i monegaschi in dieci per tutto il secondo tempo dopo l’espulsione di Abdennour. I rossoneri non trovano il colpo del ko e a cinque minuti dalla fine si fanno male da soli. Gomis combina un vero macello, il suo passaggio orizzontale trova Bernardo Silva, che ringrazia e butta in fondo al sacco il gol partita. La squadra del Principato è ora quarta, un punto sopra al Saint-Etienne.

E’ una Ligue 1 appassionante, con buona pace di chi pensa a un campionato di seconda fascia, quest’anno ci si diverte molto e c’è grande battaglia per la vittoria finale. Purtroppo il bel weekend di calcio transalpino è stato parzialmente rovinato dai fatti di Caen. I tifosi del Lens sono andati su tutte le furie dopo il quarto gol dei padroni di casa e hanno invaso il campo da gioco. Necessario è stato l’intervento delle forze dell’ordine, che sono riuscite a sistemare la situazione consentendo lo svolgersi del match. I Sang et oro (“Sangue e oro”, soprannome che il Lens prende dai suoi colori sociali) restano mestamente ultimi a pari punti con il Metz. Il Bordeaux ha pareggiato in quel di Rennes, anche grazie al rigore regalato dall’arbitro, niente è compromesso nella corsa all’Europa League. Il Bastia continua la sua favolosa risalita. I corsi non si fermano più e vincono pure contro il Lille, che al contrario sembra aver smarrito lo smalto dei tempi migliori. Tanta nostalgia dell’era Garcia.

Ligue 1, 26esima giornata

Nizza-Monaco 0-1 [85′ Silva]

Psg-Tolosa 3-1 [27′ Rabiot (P), 51′ Ben Yedder (T), 48′ Rabiot (P), 74′ Thiago Silva (P)]

Bastia-Lille 2-1 [17′ Mendes (L), 22′ Sio (B), 40′ Ayite (B)]

Caen-Lens 4-1 [7′ rig. Feret (C), 35′ Sala (C), 37′ Bazile (C), 45′ El Jadeyaoui (L), 75′ Sala (C)]

Evian-Lorient rinviata

Rennes-Bordeaux 1-1 [11′ N’Tep (R), 77′ rig. Khazri (B)]

Guingamp-Montpellier 0-2 [2′ Sanson, 56′ Berigaud]

Lione-Nantes 1-0 [67′ Fekir]

Reims-Metz 0-0

Saint-Etienne-Marsiglia 2-2 [53′ Gradel rig. (S), 64′ Batshuayi (M), 67′ Batshuayi (M), 91′ Erding (S)]

classifica: Lione 54, Psg 52, Marsiglia 50, Monaco 43, Saint-Etienne 42, Bordeaux 41, Montpellier 39, Guingamp 35, Nizza 34, Bastia 33, Nantes 33, Lille 32, Rennes 32, Caen 31, Reims 31, Lorient 28, Tolosa 28, Evian 26, Metz 22

Paolo Bardelli – calciomercatonews.com