Home Mercato Napoli Calciomercato Napoli, parla Sarri: ‘Chiriches non l’ho scelto io. Higuain? Ha ancora...

Calciomercato Napoli, parla Sarri: ‘Chiriches non l’ho scelto io. Higuain? Ha ancora tanto da dare…’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:15
CONDIVIDI

sarri3

Maurizio Zarri, dal ritiro di Dimaro del Napoli, ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni: “Sono abbastanza soddisfatto di questi giorni di lavoro e del rapporto che si è creato tra la squadra e lo staff. Il gruppo si è messo a disposizione con umiltà. C’è un po’ di stanchezza ma questo è normale quando si fanno carichi di lavoro importanti. Faremo passi in avanti col tempo. Il modo di pensare di alcuni giocatori non può cambiare in pochi giorni. In Europa proporremo la nostra idea di calcio: avremo un’identità precisa. Napoli? E’ più che una squadra di calcio. L’impatto con i napoletani è stato eccezionale”. Abbiamo provato il 4-3-3 ma non eravamo convinti. Sarà un’ipotesi che potremo ritirare fuori in determinate situazioni

SU HIGUAIN – Higuain ha ancora molto da dare. E’ una risorsa aggiunta; uno che può farci vincere le partite perché è un fuoriclasse. E’ un ragazzo umile e intelligente: mi hanno sorpreso alcune sue riflessioni”.

SU CHIRICHES – “Chiriches? Lo conosco pochissimo, lo vidi in mezza partita e mi sembrò avere discrete qualità fisiche, ma non ho una impressione chiara, ma se l’hanno scelto…”.

SUI TALENTI AZZURRI – “Insigne è un talento puro. Nel nuovo ruolo sta avendo un approccio positivo anche dal punto di vista difensivo anche se deve migliorare senza palla. Allan è un giocatore dinamico che unisce qualità e tecnica e garantisce equilibrio”. Callejon sta lavorando benissimo. Mi fa piacere vederlo sorridere. Sarà importantissimo per noi e può fare alla grande la seconda punta. Vorrei rimanesse e anche lui è convinto di farlo. In Europa proporremo la nostra idea di gioco: avremo un’identità di squadra precisa”.

SUL MERCATO –  “Non ho fatto i nomi ma ho solo indicato caratteristiche. La squadra deve crescere in personalità, mentalità e l’ho detto anche a loro. Ho visto molte squadre entrare in campo presuntuose contro l’Empoli, è un discorso di testa. Solo la Juventus aveva gli occhi da tigre.

SU GHOULAM –  “In quel ruolo c’è solo lui, ha qualità e margini di crescita; può diventare un grande giocatore. Strinic per il momento è ancora fuori”.

SU HAMSIK – “Ha fatto vedere cose importanti in amichevole nei primi 25′ contro la Feralpi Salò. Dispiace per qualche piccolo problema che non gli ha permesso di svolgere sedute intere”.

SU DE LAURETIIS – “Il presidente è una persona intelligente e di personalità”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com