Juventus, Cobolli Gigli: ‘E’ stato sottovalutato il cambiamento’

Juventus v S.S. Lazio - 2015 Italian Super Cup
La Juventus non partiva così male dal 1969. Qualcosa che non va c’è. Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente del club bianconero, ha fatto il punto della situazione a TuttoMercatoWeb.com: “Credo che le colpe debbano essere divise in parti uguali tra dirigenti, allenatore e giocatori. È stato sottovalutato il cambiamento che c’è stato in estate quando si è passati da una squadra a un’altra totalmente diversa. Credo poi che ci sia stata anche un po’ di sfortuna: contro il Napoli è arrivata una sconfitta meritata, ma in altre occasioni no. La Juve deve evitare le disattenzioni. Adesso i bianconeri hanno bisogno di centrare alcuni risultati importanti”.