Calciomercato Milan, Berlusconi: ‘L’allenatore è il responsabile dei risultati’

Berlusconi

Nella nuova biografia di Silvio Berlusconi che uscirà domani in tutte le librerie con il titolo “My Way”, il presidente del Milan nel quarto capitolo parla del club rossonero. La Gazzetta dello Sport ha rivelato una breve sintesi: “Me ne andrò dal Milan sono quando avrò ancora vinto, ai miei figli ho detto che quando non ci sarò più potranno vendere tutto tranne la maggioranza del Milan e la casa di Arcore“. Berlusconi nel libro parla anche degli allenatori: “Non ho mai dettato una formazione, l’ho suggerita parecchie volte è vero, ma non ho mai deciso di scavalcare l’allenatore. E’ lui il responsabile dei risultati. Sacchi? Aveva un carattere non facile, era molto determinato, giocava un calcio aggressivo e non difensivo. Capello veniva visto come il mio maggiordomo poi ha raccolto un sacco di successi. Ancelotti? E’ sempre stato il papà dei nostri giocatori“. Sinisa Mihajlovic dovrà stare molto attento ai risultati perché Berlusconi potrebbe davvero cambiare idea.

Samuele Roccati