Juventus, Allegri: ‘Esonero? Se non arrivano i risultati…’

Allegri

Non la migliore settimana in assoluto per preparare il delicato derby di Torino per Massimiliano Allegri. L’allenatore della Juventus, reduce dalla brutta sconfitta maturata in quel di Reggio Emilia contro il Sassuolo, nella conferenza stampa di oggi, ha risposto a diverse domande tra cui, chiaramente, anche alcune su un suo possibile esonero: “Da quali certezze ripartiamo? Le certezze delle gare precedenti, la sconfitta di mercoledì è stata inaspettata da parte di tutti. Marchisio sta meglio è a disposizione, Caceres tra i convocati, ci siamo quasi tutti a pieno regime. Aver paura non serve a nulla. Dobbiamo solo meglio di quanto stiamo facendo, non serve andare a cercare il perché e il per come. Le energie che abbiamo le dobbiamo buttare in campo, ma senza essere nervosi. Anche nei momenti brutti bisogna scendere in campo con intelligenza. Gruppo da ricompattare? Non c’è niente da ricompattare all’interno della squadra. Noi facciamo due-tre gare buone, poi sbagliamo. Col Sassuolo abbiamo fatto una buona partita difensiva ma non davanti, nel primo tempo. Nella ripresa una bella reazione, ma in questo momento abbiamo un andamento anomalo. Io in bilico? Nella mia testa non balena questo pensiero, ma se non arrivano i risultati il tecnico è colui che paga. Ora che siamo tutti avrò più scelta, ma la mia squadra ha qualità, bisogna fare risultati, ora che ho tutti, ci sono più scelte per la formazione e concorrenza nel gruppo”.