EDITORIALE – Calciomercato Milan: perché puntare su Vazquez?

vazquezcmn

Sinisa Mihajlovic dovrà sfruttare a pieno la sosta per le Nazionali per capire bene i problemi del Milan che dopo tre vittorie consecutive, tra cui quella importante e brillante dell’Olimpico contro la Lazio, ha inciampato in casa contro l’Atalanta. Lo zero a zero di San Siro ha fatto arrabbiare Silvio Berlusconi che nel prossimo calciomercato invernale vorrebbe assolutamente rinforzare la rosa. Servirebbe più qualità per questo il presidente rossonero starebbe pensando a Franco Vazquez, talento argentino del Palermo, trequartista di 26 anni pronto al grande salto. Zamparini, tra una conferma ed una smentita, ha dichiarato che El Mudo lascerà Palermo solo a giugno per una cifra non inferiore ai 30 milioni di euro. Vazquez sarebbe l’ideale per ogni squadra alla ricerca di maggiore qualità, il Milan proverà a convincere il patron del Palermo a cedere subito il calciatore. Ma siamo sicuri che Vazquez sia il calciatore ideale per questo Milan? Il tecnico Mihajlovic ha ridato luce al gioco dei rossoneri abbandonando lo schema 4-3-1-2 con il trequartista dietro le due punte puntando sul 4-3-3 sfruttando pienamente le qualità degli esterni come Alessio Cerc e il ritrovato M’Baye Niang. L’arrivo di Vazquez riporterebbe il Milan al vecchio modulo causando così il ritorno in panchina di Cerci che è in netta ripresa. Inoltre il Milan in attacco avrebbe troppi uomini da gestire: Bacca, Luiz Adriano, Balotelli, Vazquez, Cerci, Niang, Menez, Suso, Honda. Anche l’eventuale addio degli ultimi due non risolverebbe il problema del sovraffollamento. Inoltre, osservando attentamente la rosa del Milan, forse servirebbero due giocatori diversi da Vazquez: un difensore che possa affiancare Romagnoli, un centrocampista di qualità in grado di dettare i tempi di gioco e di dare quel tocco di fantasia in mezzo al campo.