Roma-Real Madrid, Cristiano Ronaldo: ‘Stiamo bene. Domani in campo per vincere’

CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo © Getty Images
Cristiano Ronaldo © Getty Images

Sale la febbra per Roma-Real Madrid, in scena domani sera, allo stadio Olimpico. Dopo le parole di Luciano Spalletti, tocca al Real Madrid parlare in conferenza stampa. Accanto a Zidane, siede Cristiano Ronaldo. Ecco le parole del portoghese:

“Vedo la squadra molto bene, sta lavorando intensamente, stiamo giocando bene e segnando tanti gol. La Champions League è un competizione importante per ogni calciatore e per un club come il Real Madrid. Sulla carta le partite di competizioni internazionli sono più difficili, ma scenderemo in campo per vincere. Il calcio di rigore di Messi e Suarez? Sarò breve e conciso, so perché Messi ha fatto quel tipo di giocata ma lascio a voi l’interpretazione. Le critiche nei miei confronti? E’ una questione di abitudine, come con i bambini: se non gli dai quello che vogliono, piangono. Io ho abituato troppo bene, facendo tanti gol: i giornaliti certamente non piangono ma iniziano a scrivere di tutti su di me. Soddisfatto di essere nel Real Madrid? Sì certo, assolutamente. Sono circondato dall’affetto dell’ambiente, gioco sempre, faccio qualche gol e soprattutto sono nel miglior club del mondo. Che sia Champions League, campionato o coppa per me è lo stesso, cerco sempre di dare il meglio. Domani giocheremo contro una squadra davanti al loro pubblico ma noi cercheremo di fare il nostro dovere e vincere. Real Madrid favorito per la vittoria finale? Per me lo è in qualsiasi competizione, siamo ancora vivi anche in campionato, i conti si faranno alla fine.

“Spalletti dice che Roma e Real Madrid hanno il 50% di possibilità di passare il turno? Può essere, almeno fino a quando la palla comincerà a girare in campo, poi vedremo. Magari le perentuali potrebbero cambiare dopo la partita di domani. Totti in campo ancora a 40 anni? Impressionante. Se sta bene è giusto che continui a giocare: è un bene per questo sport e per i bambini, la dimostrazione che l’età non conta nel calcio”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com