Inter-Napoli, Mancini: ‘Manca ancora qualcosa. Mertens e Gabbiadini?…’

CONDIVIDI
Mancini © Getty Images
Mancini © Getty Images

Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa del match in programma domani tra la sua Inter e il Napoli. Ecco le dichiarazioni del tecnico nerazzurro:

“Credo che le possibilità per il terzo posto non siano molte, ma ci sono anche 18 punti a disposizione quindi delle chance. Il Napoli è un’ottima squadra anche senza Higuain, ma è ovvio che lui faccia la differenza con i suoi gol. Gabbiadini è un ottimo giocatore, serve attenzione”.

SULL’ATTACCO – “Poche soluzioni senza Icardi? Sì, è stato il nostro tallone d’Achille, avessimo avuto 7 gol in più magari c’erano anche 6 punti in più in classifica e saremmo attorno al Napoli”.

SUL MERCATO – “Credo che l’obiettivo di Thohir sia l’obiettivo di tutti, ovvero migliorare di anno in anno. Abbiamo dei punti fermi per il presente e per il futuro, ovvio che manchi qualcosa ma è importante avere delle certezze”.

SUL FUTURO E FAIR PLAY – “L’Inter fa attenzione da un pezzo a questo e lo sapevo anche prima di venire qua. Faremo del nostro meglio senza fare errori. Resto al 100%? Non posso rispondere alla stessa domanda tutte le settimane”.

SU SARRI – “Stringerò la mano a Sarri, quell’episodio è nel passato”.

SULLA MOVIOLA – “Non sono a favore della moviola in campo. Sono a favore dell’errore dell’arbitro, non degli assistenti vari, ma dell’arbitro!”.

SU GABBIADINI E MERTENS – “Gabbiadini lo conoscevo ed apprezzavo già all’Atalanta, Mertens è oramai noto a tutti. Mi sono sempre piaciuti, ma il Napoli ha fatto una squadra competitiva quindi non penso che sarà facile prenderli per noi”.

SUL SUCCESSO DELLA PRIMAVERA – “Manaj e Gnoukouri hanno già qualche presenza, ma come tutti i ragazzi giovani hanno solo bisogna di giocare. Sono pronti, forse Rey ancora di più a livello fisico. Talvolta si rinuncia a dare spazio ai giovani, ma la situazone in Inghilterra non è che sia molto diversa. Gnoukouri deve avere tempo per crescere e giocare”.

SU ERKIN – “E’ un giocatore a scadenza come molti altri in quel ruolo, e penso che possa essere uan buona soluzione trovare paramenti zero che portano qualità e quantità”.

SELL’ESONERO MIHAJLOVIC – “Non rispondo a questa domanda”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com