Calciomercato Juventus, Marotta chiama Morata: ‘Mai dire mai…’

CONDIVIDI
Pereyra verso l'addio
Marotta © Getty Images

Beppa Marotta ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di TuttoSport in cui ha parlato dell’esordio in Champions League della Juventus ma anche del futuro. Ecco le sue dichiarazioni:

SU BONUCCI – “La dichiarazione d’amore di Bonucci fa piacere. Tanti nostri giocatori sono stati richiesti dalle big europee, ma noi siamo la Juve e non abbiamo nulla da invidiare a nessuno”.

SUL RITORNO MORATA – “Mai dire mai, da noi lui ha avuto la sua consacrazione. Sapevamo fin dall’inizio che rischiavamo di perderlo e ci è spiaciuto. In futuro, chissà…”.

SU PJANIC  – “Le scelte le fa Allegri, nel migliore dei modi e per il bene della Juventus. Non ci attacchiamo a queste cose, si vince e si perde in undici”.

SUL MATCH COL SIVIGLIA – “Fino a qualche anno fa le squadre europee venivano a Torino per giocarsi la partita, senza tattiche rinunciatarie. Evidentemente, il vento è cambiato e adesso ci temono. Blocco psicologico dei nostri giocatori in Europa? Può darsi si debba lavorare anche sotto questo aspetto. Bisogna avere la consapevolezza di essere un top club europeo e mettere da parte le ansie. Non saremo mai come Real, Bayern, Barcellona o City che segnano quattro o cinque reti a partita, ma possiamo battere tutti”.

SULLO SFOGO DI ALLEGRI – “E’ da considerare positivamente, oggi siamo tra le squadre da battere ed il ruolo di favoriti ci impone un approccio diverso, senza ansie o apprensioni che non ci devono appartenere. Per farlo, è fondamentale vincere”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com