La Juventus si prepara per la Champions League: le scelte di Allegri

Scendere in campo per il campionato con la testa completamente proiettata alla Champions League. Finalmente si può fare, finalmente non è più un tabù né per la Juventus né per il Real Madrid. Uno dei refrain degli allenatori nelle conferenze stampa prima della Champions è proprio questo: “Non dobbiamo pensarci, prima il campionato”. Stavolta invece la Juve ha tutto il diritto di scendere in campo con la testa altrove. Juve e Real infatti hanno già archiviato tutte le altre pratiche e ora si può già proiettarsi in avanti senza timore di perdere qualcosa per strada: la Liga è già terminata, in Serie A l’ultima giornata per Higuain e compagni è soltanto una formalità in vista del giorno dei giorni, quello di Juventus-Real Madrid. Vediamo quindi come si prepara la Juventus alla madre di tutte le partite, che si terrà il 3 giugno a Cardiff. La via per la finale passa per StubHub dove poter ancora acquistare i biglietto dell’incontro. In mezzo la ‘grana’ Bologna da archiviare quanto prima per prepararsi al meglio.

 

Champions League, Juventus e Real Madrid si preparano alla finale

Insomma, alzi la mano, se c’è, uno juventino che sta pensando a Bologna-Juventus di sabato 27 maggio. No, non c’è, anche lo stesso Allegri sta pensando a tutt’altro. Per questo sabato sera in campo potremmo vedere alcuni degli elementi che hanno giocato meno nel corso della stagione. Riposo forzato per Dani Alves che è squalificato, sicuramente fuori anche Barzagli e Khedira, che ricaricano le pile in vista della finale. Potrebbero vedersi in campo i vari Sturaro, Lemina, Rincon e chi più ne ha più ne metta. Benatia in difesa, forse anche Neto in porta, probabile uno spezzone di partita anche per il ‘millennial’ Moise Kean. Una squadra rivoluzionata affronterà il Bologna con lo scudetto già cucito sulla maglia.

Poi la finale di Champions League, con Allegri che sta già preparando la formazione che affronterà il Real Madrid. Possibile il modulo-camaleonte visto di recente, con Barzagli ‘falso terzino’ e terzo centrale, Dani Alves e Alex Sandro sulle fasce, Khedira e Pjanic in mezzo al campo con Dybala e Mandzukic a fare la spola fra il centrocampo e Higuain. Nel Real invece mancheranno i lungodegenti Carvajal e Bale. Sulla destra, se non Nacho, dovrebbe esserci Danilo, già individuato come anello debole della catena difensiva. In mezzo Sergio Ramos e Varane, a sinistra intoccabile Marcelo.
Solito centrocampo Kroos-Casemiro-Modric, in avanti a Ronaldo e Benzema (più difficile il super-ex Alvaro Morata) si affiancherà Isco, autore del gol-qualificazione nel ritorno contro l’Atletico Madrid.

 

Champions League Juventus-Real Madrid, le probabili formazioni

Ecco quindi le probabili formazioni di Juventus-Real Madrid. L’unica vera variante per la Juventus potrebbe essere l’inserimento di Cuadrado al posto di Barzagli, con Dani Alves che andrebbe a fare l’esterno basso, o di Lichtsteiner a destra a guardare le spalle proprio al brasiliano ex Barcellona, ormai inamovibile. Qualche lieve dubbio anche per Khedira, che però dovrebbe farcela. Altrimenti ecco pronto Claudio Marchisio.

 

Juventus (3-4-3): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Dani Alves, Pjanic, Khedira, Alex Sandro; Dybala, Higuain, Mandzukic. All.: Allegri.

Indisponibili: Pjaca e Rugani

Squalificati: nessuno.

 

Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Danilo, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Isco; Benzema, Ronaldo. All.: Zidane.

Indisponibili: Carvajal e Bale

Squalificati: nessuno

 

Arbitro: Brych (Germania)