Home Mercato Roma Calciomercato Roma, retroscena Dzeko: cosa è accaduto in estate col Milan

Calciomercato Roma, retroscena Dzeko: cosa è accaduto in estate col Milan

CONDIVIDI
Dzeko (Getty Images)

Edin Džeko stava per cambiare squadra: quest’estate sull’attaccante della Roma c’era il Milan, che ha poi virato su Higuain.

Per la Roma, Edin Dzeko è una certezza. Dopo un avvio di stagione poco brillante, il bosniaco si è ripreso il ruolo da bomber e leader. La sua carriera in giallorosso è costellata di numeri incredibili: settantotto reti (in 145 presenze, con una media di 0,54 a partita) sulle 299 complessive realizzate in carriera fra club e nazionali. Tre stagioni con la maglia della Roma in cui si è guadagnato il posto fra i primi dieci marcatori della storia della squadra. Nelle prime giornate il rendimento del numero nove ha lasciato molto a desiderare e aveva cominciato a destare le critiche di molti. C’era chi aveva cominciato a prospettare una sua possibile cessione, ipotesi messa in conto anche nell’ultima sessione di calciomercato, quando sull’attaccante era piombato il Milan.

Calciomercato Roma, il piano per arrivare a Dzeko

Dzeko (Getty Images)

Prima della fine dello scorso campionato, il Milan si era messo alla ricerca di un nuovo centravanti di qualità. Sul taccuino di Fassone e Mirabelli c’erano i nomi di Mario Mandzukic della Juventus, di Andrea Belotti del Torino, ma soprattutto quello di Edin Dzeko della Roma. I rossoneri avevano già avviato la trattativa, inserendo nell’offerta una contropartita tecnica molto cara al d.s. della squadra capitolina Monchi: Carlos Bacca. Lo stesso Dzeko aveva dichiarato di aver sempre sognato di giocare per il Milan. Poi, però, ha prevalso il suo legame con la casacca giallorossa e il bosniaco è rimasto a Roma. Il club milanese ha poi trovato il suo bomber in Gonzalo Higuain, “mollato” dalla Juventus per il rientro di Bonucci a Torino. Stando ai risultati sembra che sia andata bene ad entrambi, con l’attaccante argentino che non risparmia reti e Dzeko diventato un simbolo della Roma, nella quale si prospetta perfino un futuro da dirigente.

Alessandra Curcio