Home Mercato Juventus Calciomercato, Zidane in bianconero: quale sarebbe la Juventus di ‘Zizou’

Calciomercato, Zidane in bianconero: quale sarebbe la Juventus di ‘Zizou’

CONDIVIDI

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, potrebbe lasciare Torino a fine stagione e al suo posto, fra i candidati, spicca il nome di Zinedine Zidane

Massimiliano Allegri, sulla panchina della Juventus dal 2014, potrebbe lasciare l’Allianz Stadium al termine della stagione. Il tecnico livornese, se dovesse trionfare in Champions League a maggio, potrebbe decidere di abbandonare il tavolo da vincitore e provare una nuova esperienza. Fra i candidati per rimpiazzarlo, da mesi impazza il nome di Zinedine Zidane, ex allenatore del Real Madrid, liberatosi dai Blancos al termine della stagione 2017/2018, coronata con la terza vittoria consecutiva della coppa dalle grandi orecchie. L’ipotesi di un ritorno di ‘Zizou’ a Torino è affascinante e allo stesso tempo apre a molti scenari di calciomercato.

Per le ultime notizie sui trasferimenti della Juventus—> clicca qui!

Calciomercato Juventus, la lista dei desideri di Zinedine Zidane

Dopo essere stato al fianco di Carlo Ancelotti, Zinedine Zidane, esclusa la parentesi di Benitez, ha guidato il Real Madrid per due stagioni e mezzo. In quest’arco di tempo, il francoalgerino ha collezionato ben 3 Champions League, di cui 2 proprio ai danni della Juventus, eliminata prima in finale nel 2017 poi ai quarti di finale nel 2018. In caso di un approdo in bianconero, Zidane potrebbe chiedere a Paratici e agli uomini mercato della Vecchia Signora, qualche pupillo del suo periodo trascorso con i Blancos. Un’idea potrebbe essere Raphael Varane, francese come ‘Zizou’, che sotto la sua guida ha compiuto il salto di qualità definitivo per essere un top player a livello mondiale. Un altro nome caldo sarebbe quello di Casemiro, diventato un giocatore sempre più importante con Zidane in panchina. Occhio anche ai giovani: Asensio con l’allenatore francese si è dimostrato un talento assoluto e potrebbe seguire il suo mentore anche a Torino.

Giorgio Trobbiani