Home Mercato Calciomercato Milan, da Carrasco a Piatek fino a Benteke: punto sull’attacco

Calciomercato Milan, da Carrasco a Piatek fino a Benteke: punto sull’attacco

CONDIVIDI

Calciomercato Milan, dal centravanti all’ala: il punto

Ferreira Carrasco
Ferreira Carrasco © Getty Images

Il Milan al lavoro per un esterno offensivo, ma serve un centravanti in caso di addio di Higuain

Sono ormai diverse settimane che tiene banco in casa Milan il caso legato al futuro di Gonzalo Higuain. Maurizio Sarri insiste per avere il giocatore a disposizione a gennaio, mentre il club rossonero da tempo non sembra così convinto di voler riscattare il centravanti, attualmente in prestito dalla Juventus. L’argentino sarebbe felice di ritrovare Sarri, ma per far sì che tutto quadri, Milan, Juventus e Chelsea devono riuscire nel gioco di incastri.

Intanto i rossoneri studiano con attenzione nuove idee per l’attacco. Il tempo è poco e serve trovare un adeguato rinforzo offensivo da alternare a Cutrone in caso di addio di Higuain. Il primo nome della lista è Krzysztof Piatek del Genoa, che piace a Roma, Inter e Napoli, ma anche al Real Madrid e allo stesso Chelsea. Il costo del polacco è elevato e difficilmente il Milan proverà un gioco al rialzo. Tra i papabili sostituti c’è anche Morata, che però pare destinato alla Spagna (Atletico Madrid in pole). Delle alternative più economiche potrebbero quindi portare a Falcao del Monaco e a Benteke del Crystal Palace, in cerca di riscatto dopo delle stagioni non esaltanti in Premier League.

Calciomercato Milan, da Carrasco a Brahimi: Leonardo punta un’ala

Oltre che al centravanti, Leonardo sta sondando il terreno anche per un esterno d’attacco. Piace molto Promes, ma l’assalto all’olandese potrà verificarsi solo da giugno, visto che ha già militato per due club in questa stagione (Spartak Mosca e Siviglia). Ecco allora che la pista Carrasco pare essere la più calda. Il giocatore vuole lasciare la Cina, ma non è disposto a ridursi troppo l’ingaggio. Altre idee portano a Brahimi del Porto (che a giugno si libera a costo zero), a Gelson Martins, che ha trovato poco spazio con l’Atletico Madrid e a Danjuma del Bruges, per costi ed età quello che forse più rientra nelle operazioni “alla Gazidis“.