Home Mercato Calciomercato Inter, da Carrasco alle grane Perisic e Candreva: il punto sugli...

Calciomercato Inter, da Carrasco alle grane Perisic e Candreva: il punto sugli esterni

CONDIVIDI

Calciomercato Inter, da Carrasco alle grane Perisic e Candreva: il punto sugli esterni

Ivan Perisic (Getty Images)

Nell’Inter si complicano le situazioni sugli esterni offensivi. Sia Perisic che Candreva infatti potrebbero lasciare Milano. In entrata c’è Carrasco

L’Inter di Luciano Spalletti ha ampiamente deluso in questo inizio di 2019. Dopo lo scialbo 0-0 contro il Sassuolo, i nerazzurri ieri sono addirittura riusciti a peggiorare il proprio rendimento, uscendo sconfitti nella trasferta piemontese contro il Torino. La squadra del tecnico di Certaldo, schierata con un insolito 3-5-2, è apparsa troppo molle e piuttosto compassata in mezzo al campo. Tra le problematiche principali di ieri sera, c’è stata sicuramente la mancanza di un interprete di qualità sulle corsie esterne, affidate a Dalbert e a D’Ambrosio. È proprio questo infatti un argomento che sta tenendo banco in seno alla dirigenza nerazzurra.

L’Inter dovrà risolvere la grana relativa alle corsie esterne. Perisic infatti è rimasto relegato in panchina ieri, a causa della sua voglia di andare a giocare in Premier già a gennaio. Una situazione simile la sta vivendo anche Candreva, praticamente centellinato da Spalletti e in odore di addio. L’ex Lazio infatti è stato inserito nel finale senza incidere particolarmente.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Calciomercato Inter, Carrasco e Karamoh per gli esterni: da valutare Perisic e Candreva

Per cercare di risolvere la problematica sulle corsie offensive, Marotta starebbe monitorando Carrasco, voglioso di tornare dalla Cina in un campionato più competitivo. Il belga potrebbe arrivare anche senza l’inserimento nella trattativa di Candreva, non entusiasta – secondo il ‘Corriere dello Sport’ – di andare a giocare in terra asiatica.

Per quanto riguarda Perisic invece bisognerà attendere gli sviluppi nei prossimi giorni. Il croato infatti potrebbe essere ceduto solo qualora arrivasse un’offerta soddisfacente da 40 milioni di euro. In mancanza di ciò, rimarrà a Milano almeno fino a giugno, momento in cui potrebbe essere ceduto per arrivare a Chiesa.

Per tamponare la mancanza di interpreti sugli esterni, in nerazzurro potrebbe tornare Karamoh, classe ’98 in prestito attualmente al Bordeaux.