Juventus, Benatia racconta: “Sono andato via per… i miei figli”

Calciomercato Milan Benatia Juventus infortuni Caldara Leonardo Bailly, Christensen Rodrigo Caio
Medhi Benatia @ Getty Images

Mehdi Benatia spiega la scelta di andare via dalla Juventus e trasferirsi all’Al Duhail: “A dicembre ero in vacanza e ho parlato con la mia famiglia, mi bruciava dentro”

“A dicembre ero in vacanza a Dubai. Ho parlato con mia moglie, i miei figli, che mi chiedevano sempre: ‘Papà, perché non giochi?’. Mi bruciava dentro, non ero più felice”. Mehdi Benatia racconta le motivazioni che lo hanno spinto a lasciare la Juventus a gennaio. Il difensore marocchino non ha trovato spazio in bianconero, giocando appena 6 partite in stagione. L’addio è stata una conseguenza inevitabile: “Ho lasciato una squadra di amici, ai quali sono molto legato. Però avrei voluto dare il mio contributo sul campo – le parole a Sky Sport -. Quando è tornato Bonucci, ho parlato con Allegri che mi ha rassicurato dicendomi che aveva bisogno di me. Poi le cose sono cambiate, ma non c’è nessun problema fra me e lui”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Juventus CLICCA QUI!

Benatia parla poi della stagione della Juve, tra campionato e rimonta Champions: “Se Allegri è l’allenatore giusto per vincere la Champions? Spero di sì, ma non lo so, non mi permetto di dare giudizi. La Juve non è finita, ha la qualità per passare il turno e per andare in finale. L’Atletico è una squadra difficile da affrontare. Secondo me all’andata, però, potevano giocare molto meglio, mi aspettavo facesse la partita. Se la Juve arriverà in finale comprerò il biglietto per andare a fare il tifo”. Su Cristiano Ronaldo: “È una macchina, ci sentiamo spesso e anche sul piano umano è eccezionale, ha un’umiltà incredibile e lavora sempre al massimo”.