Home News Juventus, Chiellini capitano e maestro per de Ligt

Juventus, Chiellini capitano e maestro per de Ligt

CONDIVIDI

Giorgio Chiellini si riprende la Juventus. Domani il capitano si unirà al gruppo. Stagione particolare per il difensore 

Giorgio Chiellini Juventus (Getty Images)
Giorgio Chiellini Juventus (Getty Images)

Chiellini e la Juventus stanno per riabbracciarsi. Assente nelle prime tre gare di International Champions Cup in Oriente per il solito problema al polpaccio, il difensore domani si unirà al gruppo. insieme agli giocatori rimasti a Torino per recuperare, vedi Costa, Ramsey e Khedira.  Per il centrale si profila una stagione in cui alle responsabilità da capitano, dovrà aggiungere quelle da “maestro” per i giovani del reparto arretrato. Su tutti de Ligt. L’olandese ha già esperienza, ma è ovvio che debba crescere, visto che compirà 20 anni il 12 agosto. L’ex Ajax ha sottolineato come uno dei motivi per cui ha scelto la Vecchia Signora è la voglia di migliorare sotto il profilo meramente difensivo. E Chiellini è sicuramente quanto di meglio possa avere come insegnate.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Chiellini e la sua esperienza al servizio di de Ligt

Con l’arrivo del giovane olandese, si sono scatenati i dubbi su quale sarà la coppia centrale difensiva della Juventus. Una cosa pare certa: il capitano è inamovibile. Per affiancarlo si profila una lotta a due tra l’altro senatore Bonucci e, appunto de Ligt. Più indietro Rugani e Demiral, dei quali non si esclude la cessione. Favorito sembrerebbe proprio il biondo proveniente dai Lancieri, difficile immaginarlo in panchina visto il notevole sforzo economico fatto dai bianconeri per ingaggiarlo. Chiellini metterà a disposizione i suoi 14 anni di carriera juventina, durante i quali è cresciuto molto, fino a diventare uno dei forti difensori in circolazione. Gli addetti ai lavori lo considerano il numero tra i marcatori. Da qualche stagione migliorato anche a livello d’impostazione. Altro elemento è la personalità indiscussa del ragazzo nato a Pisa quasi 35 anni fa. Ma sotto questo profilo forse con de Ligt dovrà lavorare meno.