Calciomercato Roma, Schick rallenta il mercato giallorosso: Olsen e Defrel partono

Milan Schick
Patrik Schick (Getty Images)

Il mercato in uscita della Roma si sblocca, Olsen al Cagliari e Defrel torna al Sassuolo: la trattativa per cedere Schick rallenta i piani giallorossi

A pochi giorni dalla fine della finestra estiva di calciomercato, la Roma riesce sbloccare il mercato delle cessioni. Dopo settimane di trattative, nelle ultime ore i giallorossi sono riusciti a piazzare due colpi in uscita. Olsen volerà in Sardegna per approdare al Cagliari, mentre Defrel tornerà alla squadra da cui fu acquistato, il Sassuolo.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Due operazioni molto importanti per le casse romaniste, anche se i guadagni non saranno proprio immediati viste le formule dei due trasferimenti. Il portiere svedese, dopo la deludente stagione nella capitale arriva a Cagliari in prestito secco, operazione che alleggerirà di 1 milione il monte ingaggi capitolino. Mentre l’attaccante francese, dopo due anni in giallorosso dove non è mai riuscito ad incidere, torna al Sassuolo in prestito con obbligo di riscatto fissato a 15 milioni. Per entrambi i giocatori in uscita oggi sarà la giornata delle visite mediche e della firma con i rispettivi nuovi club. Mentre da un lato si sbloccano due cessioni dall’altro rallenta la cessione di Schick, bloccando i piani della Roma.

Calciomercato Roma, Kalinic attende Schick: nodo riscatto da risolvere per la cessione

Come sempre nel mercato vendere è alla base per poter poi acquistare. Le cessioni di Defrel ed Olsen sono fondamentali per le casse giallorosse, ma c’è un’altra operazione che rallenta i piani della Roma. Patrick Schick è in uscita da Trigoria ormai da tempo, il poco spazio negli schemi di Fonseca lo porterà lontano dalla capitale. In Bundesliga Lipsia e Schalke sono molto interessate al calciatore ceco, ma c’è da risolvere il nodo legato al riscatto. Come riporta Il Corriere dello Sport, il direttore sportivo giallorosso Petrachi vorrebbe inserire nella formula di cessione l’obbligo di riscatto, ma le due squadre tedesche non vogliono. Questa complicazione ritarda anche l’arrivo di Kalinic a Trigoria, poichè senza l’addio di Schick l’operazione non può concludersi. L’attaccante croato ha rifiutato altre destinazioni aspettando la Roma, che nel frattempo monitora anche l’esterno classe 1998 del Corinthians Mateus Vital.

M.D.