Home Mercato Inter Inter, Icardi: la lunga storia dell’ex capitano nerazzurro finito al Psg

Inter, Icardi: la lunga storia dell’ex capitano nerazzurro finito al Psg

CONDIVIDI

Con la cessione al Psg è finita la telenovela legata a Mauro Icardi. Dopo un lungo periodo ai margini, nel mirino di Juventus e Napoli, l’argentino è sbarcato al Psg

Mauro Icardi Inter (Getty Images)
Mauro Icardi Inter (Getty Images)

Icardi al Psg segna la fine di una lunga e travagliata vicenda. Gli attriti con l’Inter iniziano il 13 febbraio quando, attraverso un tweet, la società comunica di avergli tolto la fascia da capitano, passata sul braccio di Handanovic. Ai dirigenti nerazzurri non piacciono le critiche in Tv verso la squadra di Wanda Nara, moglie e agente del centravanti. “C’erano cose che contornano Icardi che mettevano in imbarazzo la squadra e la società. Andavano messe a posto”, la spiegazione del tecnico Spalletti, alla vigilia della partita di Europa League contro il Rapid Vienna. L’attaccante non risponde alla convocazione. Il caso ormai è esploso e divide la tifoseria dell’Inter. A fine febbraio il giocatore pubblica una lettera su Intagram in cui ribadisce tutto il suo amore per la maglia nerazzurra. I social sono il mezzo attraverso cui comunicano Wanda e Maurito, che fa sapere di non poter giocare per un’infiammazione al ginocchio. L’Inter smentisce e rivela di un incontro tra le parti. Icardi salta diverse gare e torna in gruppo il 21 marzo, il 3 aprile è di nuovo in campo contro la Sampdoria, segna un gol su rigore.

Per tutte le ultime notizie sul calciomercato CLICCA QUI!

Inter, Icardi dall’esclusione al trasferimento al Psg

Ad inizio luglio l’ad nerazzurro Marotta dice chiaramente che l’argentino è fuori dal progetto di Conte, che lo esclude dalla tournée asiatica e da tutte le amichevoli estive. Icardi partecipa agi allenamenti, ma non alla parte parte tattica: è  chiaramente sul mercato e per lui si parla di Roma, Napoli e Juventus. Secondo alcuni esiste un accordo con il ds bianconero Paratici. L’Inter intanto prende Lukaku e gli assegna la maglia numero 9 che era dell’argentino, cui va la  7. Alla vigilia dell’esordio in campionato con il Lecce, la Nara dichiara che suo marito vuole restare, come gli avrebbe chiesto qualche dirigente. Immediate le smentite del club. Il 30 agosto, a due giorni dalla chiusura del mercato, arriva la causa per mobbing, con cui Icardi chiede all’Inter il reintegro e un risarcimento di 1,5 milioni di euro. La situazione sembra ormai irreparabile. Invece prende quota l’opzione Psg. Domenica Wanda Nara abbandona la trasmissione Tiki Taka e nella notte a fatica convince il marito/assistito a trasferirsi sotto la Tour Eiffel.

Q.G.