Home News Roma, senti Schick: “In giallorosso non ero felice, andarmene era la scelta...

Roma, senti Schick: “In giallorosso non ero felice, andarmene era la scelta più giusta”

CONDIVIDI

Roma, l’ormai ex Patrick Schick non va troppo per il sottile: “Non ero più felice, andare al Lipsia è stata la cosa più giusta per la mia carriera”

Patrik Schick (Getty Images)

Due anni di totale anonimato, tra luci (poche) ed ombre (tante): Patrick Schick ha salutato la Roma e lo ha fatto da vero e proprio flop, nonostante il ceco sia stato uno degli acquisti più cari della storia dei capitolini. Il calciomercato, purtroppo, è così e non appartiene all’ambito del prevedibile. Adesso, nel presente dell’ex Sampdoria c’è il RB Lipsia, con il tecnico Nagelsmann che ha abbracciato con gioia l’arrivo di Schick. Una gioia condivisa dallo stesso attaccante, che ai microfoni di ‘sport.cz’ ha rivelato: “Credo che questa sia stata la scelta migliore per la mia carriera. Avevo bisogno di cambiare aria, mi sentivo bloccato dalla pressione. A Roma non mi sentivo felice, ma la mia non è stata una fuga”.

Per tutte le notizie di giornata CLICCA QUI!

Roma, Schick: “Ero pronto a rimanere, ma poi è arrivato il Lipsia”

Eppure, Patrick Schick sembrava destinato a restare alla Roma, con la trattativa tra i giallorossi ed il Lipsia che faticava a sbloccarsi: “Non sapevo come sarebbe finita la situazione, ormai ero pronto a tutto. Sia a restare un altro anno alla Roma, lottando per un posto da titolare. Sia ad andare al Lipsia, cimentandomi in un campionato completamente diverso”. E nonostante tutto, i rimorsi non mancano all’attaccane ceco: “A Roma il primo anno è andato bene, mentre il secondo tutta la squadra ha avuto delle difficoltà. Non nego di aver tradite le aspettative che c’erano su di me, ma non è stato facile. Giocavo sotto una grande pressione, che mi ha bloccato, e non è stato facile dare il meglio con una preparazione non adeguata e i tanti infortuni che ho avuto”.

A.M.