Home Mercato Milan Milan, rivoluzione in panchina: cosa cambia con l’arrivo di Pioli

Milan, rivoluzione in panchina: cosa cambia con l’arrivo di Pioli

CONDIVIDI
Pioli
Pioli © Getty Images

Dopo l’esonero di Giampaolo la società rossonera ha deciso di virare su Stefano Pioli: con il nuovo mister arriva il cambio di modulo e degli interpreti

Giorni di rivoluzione in casa Milan. Dopo un inizio deludente di campionato, solo nove punti in nove partite, ieri sera è arrivato l’esonero del mister rossonero Marco Giampaolo. Il comunicato della società è arrivato nel tardo pomeriggio di ieri attraverso la pagina ufficiale del club. A prendere il posto dell’allenatore ex Sampdoria dovrebbe essere Stefano Pioli. I contatti con l’entourage dell’allenatore sono stati positivi ed il club dovrebbe annunciarlo nelle prossime ore. Proviamo a vedere come cambierà il Milan sotto la guida del nuovo mister.

Per tutte le notizie della giornata CLICCA QUI!

Milan, Pioli in arrivo: ecco cosa cambia

Al Milan la sosta ha portato una rivoluzione. Esonerato Marco Giampaolo ed imminente arrivo di Stefano Pioli. Ad ore dovrebbe arrivare l’ufficialità del nuovo mister. Con il suo arrivo cambieranno inevitabilmente molte cose a Milanello. Per iniziare dovrebbe cambiare il modulo, dal 4-3-2-1 di Giampaolo al 4-3-3. La difesa a quattro dovrebbe essere formata da Romagnoli e Musacchio al centro, Calabria a destra ed Hernandez a sinistra con maggiore libertà di avanzamento. A centrocampo Pioli ritrova Biglia, suo pupillo nella Lazio, quindi probabilmente potrebbe essere lui il titolare. Ma va considerato che il centrocampista argentino non è lo stesso del periodo biancoazzurro. Davanti Piatek sarà il bomber, mentre sugli esterni dovrebbero agire Leao e Suso, entrambi a piedi invertiti per poter rientrare sul piede preferito e tentare la conclusione. Sui social intanto è già in tendenza l’hashtag ”Pioliout”. Di certo iniziare una nuova avventura su una panchina che scotta come quella rossonera senza il completo appoggio della tifoseria non è il miglior modo per partire. Vedremo se il cambio di gestione riuscirà a risollevare un Milan sotto le aspettative.

M.D.