Juventus, CR700: nuovo record battuto e Gerd Müller nel mirino

RonaldoL’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo continua a macinare record, in nazionale arriva il gol numero 700 in carriera: ora si punta a Gerd Müller

Nonostante la serata negativa del Portogallo, sconfitto per 2-1 dall’Ucraina di Shevchenko, Cristiano Ronaldo porta a casa l’ennesimo record. Al 72′ della partita viene assegnato un calcio di rigore al Portogallo, sul dischetto va Cr7 che imbuca il pallone e fa 700 in carriera. Ennesimo record superato dalla macchina di primati bianconera, che con il gol segnato in nazionale dagli undici metri aggancia Puskas al quinto posto della classifica dei migliori marcatori di sempre. Adesso si punta a Muller.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Juventus, Ronaldo punta Muller: i bianconeri possono sfruttare la sua fame di record

Miglior marcatore di sempre della Champions League, calciatore ad aver segnato più gol agli europei comprese le qualificazioni. Questi sono solamente due dei tanti record detenuti da Cristiano Ronaldo. Il numero 7 ieri ha superato l’ennesimo primato segnando dal dischetto il gol numero 700 della sua carriera. Grazie a questa rete il portoghese ha agganciato Puskas e punta a Muller nella classifica dei migliori marcatori di sempre, distante 30 gol. Alcuni sostengono che il fenomeno della Juventus sia a quota 718, poichè contano anche i gol realizzati nelle giovanili della nazionale. Di sicuro CR7 non vorrà fermarsi qui, essendo un cacciatore di record vorrà assolutamente raggiungere il tedesco a quota 730. A trarne vantaggio può essere proprio la Juventus che avrebbe un giocatore ancora più motivato in cerca di gol. Come sempre non è mancato il confronto con l’eterno rivale Messi. L’argentino è a quota 699, quindi superato proprio ieri da Ronaldo. Da sottolineare però la differenza di presenze in cui sono stati realizzate queste segnature. Messi i suoi gol li ha realizzati in 883 presenze, mentre Ronaldo ha realizzato le sue marcature in 1008 presenze. Un’eterna rivalità destinata a continuare nel tempo.

M.D.