Home Mercato Inter Calciomercato Inter, anche Politano out: si valuta il grande ritorno in attacco

Calciomercato Inter, anche Politano out: si valuta il grande ritorno in attacco

CONDIVIDI

Contro il Borussia Dortmund Matteo Politano ha dato forfait. Si attendono novità sul suo infortunio, ma intanto l’Inter potrebbe pensare al ritorno di Ibrahimovic

Politano
Matteo Politano (Getty Images)

L’Intervento di Shulz, durante Borussia Dortmund-Inter, si è rivelato piuttosto pericoloso per Matteo Politano. Il calciatore, nonostante il forte dolore alla caviglia sinistra, ha preferito continuare a giocare per non penalizzare la sua squadra, che non aveva altri cambi a disposizione. Giocare sul dolore potrebbe però aver peggiorato le condizioni dell’esterno ex Sassuolo, per il quale si attende la diagnosi strumentale. Secondo prime indiscrezioni pare si possa trattare di una distorsione, che però potrebbe intaccare anche i legamenti. Se così fosse allora si tratterebbe di un infortunio piuttosto grave e di una perdita pesante per Antonio Conte, che dovrà già fare a meno di Alexis Sanchez per qualche mese. Il reparto offensivo sarebbe così ridotto ai minimi termini: oltre a Romelu Lukaku e Lautaro Martinez ci sarebbe il solo Sebastiano Esposito, ancora giovane ed inesperto, a completare il quadro.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato Roma, idea scambio in difesa: nuovo terzino dal Napoli?

Calciomercato Inter, Ibrahimovic l’idea

Per tale ragione la dirigenza potrebbe tornare con forza sul mercato e lavorare ad un pesante ritorno, quello di Zlatan Ibrahimovic. Il calciatore, attualmente impegnato con i Los Angeles Galaxy in MLS, sarà svincolato a partire dal prossimo gennaio. I nerazzurri potrebbero pertanto cercare di andare avanti fino al calciomercato invernale con soli tre attaccanti a disposizione, per poi riportare in rosa un vecchio pupillo dei tifosi, un calciatore di livello assoluto che potrebbe ancora fare la differenza nonostante l’età.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Non è da escludere che, se la diagnosi in arrivo tra oggi e domani dovesse risultare grave, la dirigenza possa cercare un accordo con lo svedese già nelle prossime ore. Anche altri club italiani come Roma, Milan e Napoli sono stati accostati al trentottenne, per cui ogni eventuale trattativa si preannuncia molto difficile.

M.D.A.