Emergenza coronavirus | Ripresa calcio internazionale: annuncio shock!

Si studia la soluzione per far ripartire il calcio con la miglior tutela possibile. Il vice presidente parla chiaro: difficile tornare in campo prima del 2021

Pallone Serie A (Getty Images)

Il momento difficile che si sta vivendo porta a fare delle riflessioni riguardo le tante competizioni e partite in programma nel mondo del calcio. Per quanto concerne i campionati, lo stop è arrivato ormai più di un mese fa e si cerca di ripartire entro fine maggio o al massimo inizio giugno per portare a termine la stagione in estate.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, futuro panchina | Decisione presa

Le competizioni europee, invece, potrebbero ripartire addirittura a fine luglio. Difficile, però, sapere già oggi se ci saranno le condizioni per tornare a giocare ma è quasi obbligatorio provare a programmare la ripresa nelle prossime settimane. Poi, se si partirà o meno dipenderà dal coronavirus.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Mertens può sfumare | Spunta il top club!

FIFA, Montagliani: “Le nazionali potrebbero ripartire direttamente nel 2021”

Voti Italia-Albania
Italia ©Getty Images

Per quanto riguarda le nazionali, invece, il pensiero è a lungo termine visto che c’è meno emergenza rispetto alle competizioni per club. A parlarne è Victor Montagliani, vice presidente della FIFA, ai microfoni di RDS. Queste le sue dichiarazioni: “In questo momento bisogna dare priorità alle competizioni per club, è ancora possibile far giocare le nazionali a settembre ma credo che non si farà perché non sembrano esserci basi solide”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, rinforzo sulle fasce | Idea scambio in A

Il vice presidente sostiene che, per dare la precedenza ai club, potrebbero saltare anche le gare delle nazionali in programma per settembre, ottobre e novembre. Si ripartirebbe, così, direttamente nel 2021. “Sono abbastanza fiducioso che andrà bene entro marzo 2021. Probabilmente, però, dovremo rimodellare gli eventi”, dice Montagliani.

Mancini, Italia (Getty Images)

Sulle porte aperte: “Sarà un rientro progressivo, dubito che si riprenderà con i tifosi. Sarebbe un rischio enorme“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus | Rezza si esprime sulla possibile ripresa della Serie A!

Milan, la stella della Premier per cancellare Ibra | Ma occhio al Napoli