Calciomercato Inter, no al super scambio | Marotta fa infuriare Conte

Ultime di calciomercato: Beppe Marotta si oppone al super scambio col Bayern Monaco mandando su tutte le furie Antonio Conte. Ecco i dettagli

Antonio Conte (Getty Images)

Nemmeno nel prossimo calciomercato di gennaio, ormai alle porte, Antonio Conte avrà quel che avrebbe voluto già nella scorsa sessione estiva. Vale a dire un super difensore di piede mancino utilizzabile anche in altri ruoli, dalla corsia mancina fino addirittura a centrocampo. Il ‘contentino’ è stato il 34enne Kolarov… Comunque l’identikit era ed è quello di David Alaba, classe ’92 austriaco in scadenza a giugno e in rotta col Bayern Monaco, anche se risulta in programma un nuovo incontro tra le parti. I bavaresi hanno perso la pazienza e probabilmente quasi tutte le speranze in merito al prolungamento, non a caso hanno cominciato a proporlo in giro per evitare di perderlo a zero, compreso ai nerazzurri.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Conte insiste per Kante: la richiesta monstre del Chelsea

Calciomercato Inter, Alaba per Eriksen: no per due motivi. Conte una furia

Rummenigge e soci non hanno proposto esclusivamente Alaba, ma uno scambio alla pari con un calciatore che di certo non fa impazzire il tecnico interista: parliamo di Christian Eriksen. Pure se non soprattutto per colpa sua, il fantasista danese resta un pesce fuor d’acqua nell’Inter ‘contiana’, per questo una partenza già nella finestra ‘di riparazione’ appare molto verosimile. La società teutonica ha ‘fiutato’ l’affare e messo sul piatto la possibilità di un do ut des, che però Marotta ha respinto per due motivi specifici: il primo è che Alaba sarà libero fra appena sette mesi, solo tre se si considera il fatto che potrebbe accordarsi con un nuovo club a partire del mese di febbraio.

L’austriaco vale quindi zero o quasi sul mercato; il secondo è dovuto alle elevate richieste dell’entourage, papà in testa, del ventottenne viennese, 12 milioni di euro netti più bonus. Ovvero una cifra troppo alta per il ruolo che ricopre e per il momento di grave difficoltà, dovuto alle conseguenze del Covid-19 e non solo, che sta vivendo l’economia del pallone.

Alaba Juventus
David Alaba (Getty Images)

Il rifiuto dell’Ad avrebbe mandato su tutte le furie Conte, il quale con questa operazione avrebbe vinto due volte liberandosi di Eriksen e vedendosi arrivare ad Appiano il tanto desiderato Alaba, come noto nel mirino di mezza Europa (la Spagna destinazione preferita) oltre che della Juventus.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Lazio, caos tamponi: la Procura federale apre l’inchiesta

Calciomercato Juventus, 36 milioni per il top player | I dettagli