Lotta a tre per lo scudetto | I punti deboli di Inter, Juventus e Milan

L’Inter di Antonio Conte, la Juventus di Andrea Pirlo ed il Milan di Stefano Pioli si giocano la vittoria finale nel campionato italiano di Serie A. In vetta, al momento, ci sono i due club meneghini, ma la vittoria in Supercoppa Italiana potrebbe galvanizzare la Vecchia Signora a caccia di certezze dopo la sconfitta in casa dell’Inter

Salvo clamorose sorprese, saranno tre le squadre a lottarsi lo scudetto in questa stagione: l’Inter di Antonio Conte, la Juventus di Andrea Pirlo ed il Milan di Stefano Pioli, al momento in testa alla classifica. Tre compagini di assoluto livello che, però, hanno anche loro qualche crepa più o meno evidente.

Partendo dalla Juventus, il cambio di allenatore ha tolto qualche certezza ai bianconeri che, in alcune partite, si sono dimostrati poco incisivi a centrocampo, basti vedere la sconfitta contro l’Inter. Desta preoccupazione anche la situazione di Paulo Dybala, se non dovesse essere al meglio, l’argentino potrebbe diventare un “problema” per Andrea Pirlo.

Per non perderti le ultime notizie di calciomercato scopri il nostro profilo Twitter

Inter e Milan, i punti deboli delle milanesi | Dalla difesa all’inesperienza

In casa Inter il punto debole più significativo è quello legato alla fase difensiva. Ad inizio stagione la Beneamata ha subito troppi gol e, tendenzialmente, anche nelle ultime uscite non riesce sempre ad avere una copertura totale. Inoltre pesano gli errori di Samir Handanovic. Il capitano dell’Inter non sta particolarmente brillando in questa stagione. In proiezione offensiva invece, i nerazzurri dovrebbero provare a dipender meno da Romelu Lukaku, vero accentratore del gioco della squadra allenata da Antonio Conte.

Milan-Juventus Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

L’entusiasmo e l’effetto Ibrahimovic hanno nascosto qualche lacuna del Milan di Stefano Pioli. Una su tutte, l’inesperienza dei giocatori rossoneri. Molti infatti non hanno mai vissuto competizioni a questi livelli e, sul lungo periodo, questa situazione potrebbe pesare. Attenzione anche alle assenze. Il Milan infatti, in questa stagione, ha sofferto molto a causa degli infortuni dei suoi giocatori migliori.