CMIT TV | Calderon sull’addio di Ronaldo: rivelazione ‘shock’

Calderon, ex Presidente del Real Madrid, ha rilasciato un’intervista a CMIT TV: tra gli argomenti anche Cristiano Ronaldo

Calderon Real Madrid Juventus Ronaldo
Ronaldo (getty images)

Nel 2018 la Juventus ha messo a segno uno dei colpi più importanti nella storia della Serie A. Dopo inziali pensieri, è diventata un’opportunità sempre più concreta per Agnelli e la società piemontese l’acquisto di Cristiano Ronaldo, fino ad arrivare, poi, alla firma ufficiale. Il fuoriclasse portoghese militava nelle fila del Real Madrid dal 1 luglio 2009, in seguito alla fine dell’esperienza maturata in Premier League con il Manchester United. Ramon Calderon, intervenuto in diretta ai microfoni di CMIT TV di ‘Calciomercato.it’, è tornato a parlare del passaggio del campione di Madeira al club attualmente guidato da Andrea Pirlo. L’ex Presidente dei ‘Blancos’ (dal 2006 al 2009) ha dichiarato: “Ci sono pochi calciatori col talento di Cristiano Ronaldo, ma nessuno con la sua determinazione di essere il migliore al mondo. Il Real Madrid si è sicuramente pentito di averlo ceduto e lo riprenderebbe di corsa. Con i ‘Blancos’ Cristiano ha inciso tanto ed è stato cruciale per i successi del Real”.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, super scambio per Lukaku | Assalto Real

CMIT TV | Calderon su CR7: “Il Real lo riprenderebbe di corsa”

Calderon Juventus Real Madrid Ronaldo
Ramon Calderon (Getty Images)

Rivelazione a sorpresa dell’ex Presidente spagnolo. Ronaldo, inoltre, non sta vivendo un periodo molto sereno in questa stagione. Il suo apporto in termini di gol è mancato in partite molto importanti come Napoli, Inter e Porto, match in cui l’attaccante di solito si esalta. Il 36enne è in scadenza di contratto a giugno 2022, ma la sua permanenza alla Juventus la prossima stagione è tutt’altro che scontata. Calderon ha continuato, poi, su Ronaldo: “Non saprei chi prendere in Serie A, ma una cosa è sicura: la partenza di Cristiano Ronaldo pesa ancora tanto, perché il Real non è riuscito a colmare il vuoto offensivo lasciato dal portoghese. Ragion per cui servirebbe un attaccante capace di ricoprire tale ruolo. Il Real non è riuscito a farlo in questi anni e si è visto soprattutto in Champions”.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, il talento non rinnova | Sfida Juventus-Milan

Infine, un commento anche su Zidane: “Zidane ha dimostrato di essere un grande allenatore. Ed essendo stato una grande stella in passato, è in grado di gestirne tante altre nello spogliatoio. Può gestire qualunque club e come ha vinto con il Real, può farlo con chiunque. Spero, però, non sia finito il suo ciclo ai ‘Blancos’: solo un allenatore è rimasto sulla panchina del Real negli ultimi 47 anni per almeno tre stagioni. Io scelgo lui per il futuro delle ‘Merengues'”.