Una stracittadina che vale il titolo: City e United a confronto

Il derby di Manchester, in scena domenica 7 febbraio, può segnare in maniera definitiva i destini della Premier League

Il match della verità si avvicina. Le due sponde di Manchester, Sky-blues da una parte e Red Devils dall’altra, stanno per incrociarsi in una gara che, con molta probabilità, andrà a ribadire il dominio dei padroni di casa sul campionato inglese. La superiorità dei ragazzi di Guardiola è al momento incontestabile e certificata da numeri che hanno del clamoroso.

La capolista City arriva infatti al big-match della 27° giornata di Premier League con la bellezza di 14 punti di vantaggio sui “cugini” dello United. Un vero e proprio abisso scavato a partire dalla fine del 2020, grazie a uno straordinario filotto di 15 vittorie consecutive. Dati che assumono una rilevanza ancora più grande se si pensa che, unendo tutte le competizioni (nazionali e non), Sterling e compagni non fanno altro che ottenere successi da 21 gare di fila. L’ultima sconfitta risale addirittura allo scorso 21 novembre: uno 0-2 in casa del Tottenham di Mourinho che poco dopo, beffardamente, ha iniziato una discesa verticale verso il basso.

Il 4-3-3 orchestrato da Pep Guardiola sembra essere una macchina perfetta e senza punti deboli: mai come quest’anno anche l’assalto alla Champions League pare a portata di mano. Il 4-3-3 del Manchester City vede il colosso Ruben Dias giganteggiare in difesa, dando solidità a un reparto che fino allo scorso anno aveva evidenziato più di una fragilità. Cancelo, dirottato a sinistra, è un meraviglioso terzino con piedi da numero 10: in mezzo al campo Rodri, De Bruyne, Bernardo Silva e Gundogan disegnano calcio, innescando il temibilissimo tridente composto da Sterling, Gabriel Jesus e Mahrez. Questo senza dimenticare calciatori del calibro di Stones, Foden e Agüero, fra gli altri.

Discorso molto diverso per il Manchester United guidato dalla vecchia gloria Ole Gunnar Solskjaer. La stagione dei gloriosi Diavoli rossi va avanti a luci e ombre: l’eliminazione ai gironi di Champions fa male, anche se adesso l’Europa League li vede tra i favoriti d’obbligo. Il percorso in Premier è buono, con 4 sole sconfitte in 27 partite: la differenza rispetto ai cugini è data da tanti, troppi pareggi. Sono addirittura 4 i segni X registrati negli ultimi 5 incontri di Premier: tantissimi punti buttati al vento, come quelli che sembravano alla portata contro West Brom (1-1) e Crystal Palace (0-0).

A Old Trafford c’è un interessante mix tra gente d’esperienza e giovani molto interessanti: il ko di Phil Jones ha lasciato tracce in una difesa guidata (con qualche incertezza) da Maguire, davanti a un De Gea che è ormai una vera e propria istituzione in maglia rossa. McTominay e Fred costituiscono una buona cerniera di centrocampo, capace di dar sfogo all’estro e alla tecnica di un Bruno Fernandes diventato in fretta leader tecnico della squadra. Davanti, accanto al “vecchio” Cavani, ecco tanti giovani in rampa di lancio: lo strepitoso Greenwood, quindi i più esperti ma ancora “verdi” Rashford e Martial a creare una prima linea di livello assoluto. Un gruppo di valore, alla ricerca di una continuità che, finora, gli ha impedito di lottare per i massimi traguardi.

Al nostro elenco mancano, volutamente, due nomi di livello assoluto: Paul Pogba e Juan Mata. Calciatori spesso fondamentali per l’equilibrio dell’undici di Solskjaer che, però, saranno fuori causa in vista del super-derby di domenica a causa di fastidiosi infortuni. Assenze pesanti che, unite al trend strepitoso del Manchester City, sembrano far spostare l’ago della bilancia verso i ragazzi di Guardiola. Sono dello stesso avviso i pronostici Premier League su Sportytrader.it che danno vincente proprio la compagine dei Citizens. Pochi dubbi per gli esperti, quindi, che immaginano i padroni di casa vincenti alla fine dei 90 minuti. Anche i bookmaker sembrano puntare con decisione sul successo dei Citizens, col segno 1 quotato 1.60: il pareggio viene bancato attorno al 4.50, mentre il colpaccio dei Red Devils viene proposto a quote superiori al 6.00. Gli allibratori vedono dunque un match piuttosto segnato: l’impressione è che lo United debba fare la gara perfetta per uscire dall’Etihad Stadium con almeno un punto in saccoccia.