La Juventus volta pagina: bianconero proposto a Marotta

Prime riflessioni in casa Juventus all’indomani del crollo di Stamford Bridge: un bianconero può essere proposto all’Inter. Cifre e dettagli

Risveglio da un incubo, quello di Stamford Bridge, per la Juventus di Massimiliano Allegri. La squadra bianconera è stata travolta dal Chelsea nella sfida che metteva in palio il primo posto nel girone di Champions League.

La Juventus volta pagina: bianconero proposto a Marotta
Marotta e Nedved © LaPresse

Non c’è stata invece partita e i campioni d’Europa si sono dimostrati di un’altra categoria rispetto alla squadra di Allegri. Una differenza di tecnica e intensità a tratti imbarazzante. Tra i peggiori in campo c’è sicuramente Alex Sandro: il terzino ha sofferto tremendamente lo strapotere fisico e la corsa di James, che nella ripresa è anche arrivato con facilità al gol grazie a tutto lo spazio lasciatogli dal brasiliano in area di rigore. La dirigenza della Juventus è ora chiamata a riflettere anche sul rendimento e sulla posizione di Alex Sandro: il suo futuro può tornare in bilico.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Napoli e Inter, Bagni: “Vi dico la mia su Insigne e Brozovic”

Calciomercato Juve, Alex Sandro in bilico: Marotta alla finestra

La Juventus volta pagina: bianconero proposto a Marotta
Marotta e Zhang © LaPresse

L’ex Porto è di fatto irriconoscibile rispetto alla sua prima versione in bianconero e nelle ultime stagioni ha avuto un netto calo di rendimento. Dopo sei anni insieme, fatti di alti e bassi, non è dunque escluso che la società possa ragionare sul suo addio. Cherubini potrebbe così proporre il laterale brasiliano a Marotta per l’Inter di Simone Inzaghi. Proprio l’ex dirigente bianconero ha portato il terzino alla Juve, e anche Alex Sandro ha già giocato nel collaudato 3-5-2 del tecnico nerazzurro. L’Inter, inoltre, sulla fascia sinistra potrebbe perdere Perisic a parametro zero. Il 30enne brasiliano è in scadenza di contratto nel 2023 ed è attualmente valutato massimo 20-25 milioni di euro. Staremo a vedere.