Calciomercato, un ‘problema’ di nome Alex Sandro: triplo casting a sinistra

La parabola discendente di Alex Sandro sembra inarrestabile. Il brasiliano è in fase calante della propria carriera ed anche dal punto di vista fisico non convince. Tre possibili soluzioni 

Trasferta a Villarreal dai due volti per la Juventus che torna a casa con un pareggio che non sposta più di tanto gli equilibri, e rimanda ogni giudizio definitivo alla gara di ritorno a Torino. Vantaggio con Vlahovic e pareggio di Parejo su errore clamoroso di Rabiot, uno dei grandi bocciati. Vanno però registrati anche un paio di infortuni: quello più grave di McKennie, e quello di Alex Sandro, uscito già all’intervallo per un problema muscolare lasciando campo a Bonucci. Proprio il mancino brasiliano è finito più volte in questa stagione sul banco degli imputati.

Alex Sandro è un problema: casting a tre
Alex Sandro © LaPresse

Il numero 12 verdeoro neanche con Allegri è riuscito a ricalcare i fasti di un tempo, e vive una fase calante complessa da arrestare nella sua carriera. Il rendimento è infatti in picchiata già da un paio di stagioni, e a questo si stanno unendo anche una folta schiera di problemi fisici ed infortuni che contribuiscono a lanciare un autentico allarme per la fascia sinistra della Juventus.

Calciomercato Juventus, Alex Sandro non convince più: da Lodi a Telles, tutte le soluzioni

Alex Sandro è un problema: casting a tre
Renan Lodi in azione ©LaPresse

A queste condizioni fisiche e tecniche Alex Sandro risulta infatti un ‘problema’ da risolvere per la Juventus, che la prossima estate andrà a caccia almeno di un nuovo laterale di piede mancino di respiro internazionale. I casting quindi sono apertissimi, e potrebbero portare la compagine bianconera a lanciare uno sguardo soprattutto al di fuori dei confini nazionali.

Sono infatti ben tre i nomi che potrebbero stuzzicare la fantasia di Cherubini e soci. Il primo porta all’ex interista Alex Telles, già accostato ad un rientro in Serie A, e nuovamente riserva di Shaw allo United. Il brasiliano è a caccia di continuità e in estate potrebbe lasciare Manchester. Discorso simile per Renan Lodi, altro verdeoro in cerca di rivalsa che dopo l’arrivo di Mandava è finito indietro nelle gerarchie di Simeone all’Atletico Madrid. Chiude il quadro Ramy Bensebaini, classe 1995 del Borussia Moenchengladbach, club di provenienza di Zakaria, col contratto in scadenza a giugno 2023. Tutti e tre potrebbero salutare le rispettive squadre in estate, ed hanno una valutazione economica simile compresa tra i 18 e i 22 milioni di euro, dunque in linea con i parametri juventini.