Calciomercato, il Real Madrid saluta tre esuberi: occasioni per la Serie A

Il Real Madrid si candida per la vittoria della Champions League. Intanto, dalla Spagna arrivano conferme sul mancato rinnovo dei big. Occasione Serie A

Il Real Madrid è tornato ‘galattico’ negli ottavi di Champions League, eliminando il faraonico Psg. Si preannuncia dunque un finale di stagione avvincente, con le Merengues di Ancelotti avviate verso la vittoria della Liga ed in piena corsa per la conquista della Champions. Sempre più ai margini tre giocatori, prossimi alla scadenza contrattuale di giugno.

Bale Calciomercato Serie A
Bale ©LaPresse

Si tratta di Isco, Marcelo e Bale, ovvero tre pedine che hanno fatto la storia del club di Madrid. Sommando le loro presenze, si arriva ad un totale di 1147 apparizioni. Il loro addio segna la fine di un ciclo generazionale, considerando che il più giovane è Isco, classe 1992. Il terzino brasiliano compirà invece 34 anni a maggio, mentre Bale è prossimo ai 33 anni.

Il Real Madrid, secondo le indiscrezioni di ‘Fichajes.net’, avrebbe definitivamente deciso di non rinnovare i contratti dei fuoriclasse, tutti in scadenza a giugno 2022. In questa stagione non hanno avuto tantissime occasioni a disposizione, ma il loro talento resta indiscutibile. Un’occasione ghiotta per i club di Serie A, sempre vigili sul mercato degli svincolati.

Calciomercato, tre esuberi di lusso tentati dalla Serie A: Isco, Bale e Marcelo a parametro zero

Isco Serie A Calciomercato
Isco ©LaPresse

L’addio di Bale, Isco e Marcelo al Real Madrid, infiamma il calciomercato estivo. Tre esuberi d’oro, in cerca di sistemazione dopo aver fatto la storia delle Merengues. Inter, Milan, Juventus, Napoli potrebbero così optare per il grande colpo, approfittando del saldo. Gareth Bale potrebbe sfrecciare sulla fascia destra mentre Marcelo ha dimostrato di avere ancora gamba, nonostante le pochissime presenze – dieci – tra Liga e Champions League. In ultimo Isco, il più giovane dei tre, trequartista spagnolo di elevato tasso tecnico: Ancelotti lo ha schierato 14 volte, due delle quali ‘bagnate’ dal gol.

Al di là dei dubbi legati al rendimento fisico, i tre potrebbero rappresentare una grande risorsa d’esperienza per i club che riusciranno ad accaparrarseli. Un colpo simile a quello Dani Alves-Juventus, portato a termine quando il brasiliano aveva la stessa età di Marcelo.