Juventus, la rivoluzione continua: tre colpi per tre addii

Maurizio Arrivabene ha già annunciato importanti cambiamenti partiti con l’investimento Vlahovic. Pronta la rivoluzione nel reparto bianconero: tutti i dettagli

È finita un’era con la clamorosa eliminazione dell’Italia dal Mondiale in Qatar, arrivata ai playoff per la seconda edizione consecutiva. Termina il ciclo di capitan Chiellini, e con ogni probabilità anche quello di Leonardo Bonucci che potrebbe proseguire solo fino ad Euro 2024.

Juventus, la rivoluzione continua: tre colpi per tre addii
Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci © LaPresse

Un’era che sta per finire anche alla Juventus, che con Vlahovic e l’addio a Dybala ha già iniziato la sua rivoluzione. Si attendono importanti manovre anche in difesa in casa bianconera: sfumato il Mondiale, Chiellini potrebbe infatti ripensare al ritiro al termine della stagione, e saranno fatte riflessioni anche su Bonucci che ha di fatto saltato tutte le partite più importanti dell’anno per infortunio, dal Villarreal alla Macedonia del Nord ieri sera. In questo senso, stanno già circolando diversi nomi per la difesa del futuro. I tre possibili colpi per tre addii.

Calciomercato Juventus, rivoluzionata anche la difesa

Juventus, la rivoluzione continua: tre colpi per tre addii
Antonio Rudiger © LaPresse

Oltre a Chiellini e Bonucci, è in bilico anche Daniele Rugani. Il centrale si è confermato una buona riserva, ma assolutamente non al livello dei titolari come dimostrato col pesantissimo errore contro il Villarreal che ha causato il rigore del momentaneo 0-1. In entrata si parla già di Rudiger per affiancare de Ligt: sarà con ogni probabilità lui o Bremer il titolare della prossima stagione. Al posto di Rugani potrebbe invece essere subito promosso Federico Gatti, acquistato a gennaio dal Frosinone e atteso in prima squadra. Infine, occhio anche al possibile colpo a zero Denayer: l’esperto Nazionale belga è in scadenza di contratto col Lione e rappresenta un’importante occasione per un profilo di esperienza internazionale. La rivoluzione bianconera continua.