Sollievo Juventus: mercato sbloccato grazie a Mbappè

Il colpo del Barcellona potrebbe aprire nuovi scenari di mercato in casa Juventus. De Ligt blindato e assalto all’attaccante

La Juventus attende il rientro dei giocatori impegnati con le nazionali, per cominciare a preparare al meglio il derby d’Italia del 3 aprile. Occasione, forse l’ultima, di mantenere una piccolissima speranza di vincere lo scudetto, e, allo stesso tempo, partita fondamentale in ottica consolidamento del quarto posto. La sosta, permette inoltre alla dirigenza di cominciare a pensare al calciomercato.

Mbappè Barcellona De Ligt Dembelè Juventus
Xavi ©LaPresse

L’addio di Dybala induce i bianconeri alla ricerca di un nuovo giocatore utile a rafforzare il reparto offensivo. Una buona notizia arriva dalla Francia, precisamente dall’Equipe: il Barcellona punta a Mbappè per la prossima stagione. Il francese, classe 1998, arriverebbe a parametro zero, considerando che il suo legame contrattuale con il Psg è prossimo alla scadenza di giugno 2022.

L’ingente investimento, potrebbe impedire ai blaugrana di sferrare l’assalto a De Ligt, obiettivo di mercato fin da quando la Juventus lo ha portato a Torino (estate 2019). Non solo, l’arrivo di Kylian Mbappè potrebbe liberare un giocatore in casa Barcellona.

Calciomercato Juventus, colpo a zero: il Barcellona ‘libera’ Dembelè

Dembele Juventus Calciomercato
Dembelè ©LaPresse

Il mercato della Juventus potrebbe essere condizionato dall’affare Mbappè-Barcellona. L’eventuale arrivo del francese alla corte di Xavi, impedirebbe infatti ai blaugrana di avere la forza economica necessaria all’acquisto di De Ligt.

L’attaccante francese, autore di 158 reti in 208 partite con il Psg, non lascerebbe spazio ad Ousmane Dembelè.  Nonostante i numerosi infortuni, l’esterno del Barcellona rappresenterebbe una valida alternativa sulla fascia per Massimiliano Allegri, garantendo anche una duttilità tra il lato sinistro ed il lato destro del campo. La Juventus attende gli sviluppi della trattativa Mbappè-Barca, pronta ad approfittare della scadenza contrattuale di Dembelè, prevista a fine giugno.