Juventus, prosegue l’inchiesta: anche Alex Sandro e Bernardeschi in Procura

Altri due giocatori bianconeri convocati dalla Procura in merito all’inchiesta sulla Juventus

Prosegue l’inchiesta ‘Prisma’ sulla Juventus in merito ai presunti falsi in bilancio. L’indagine della Procura di Torino vede tra gli indagati, il presidente Andrea Agnelli, Pavel Nedved e l’ex direttore sportivo, attualmente al Tottenham, Fabio Paratici.

Arrivabene, Nedved e Agnelli
Arrivabene, Nedved e Agnelli © LaPresse

Nella giornata di ieri è stato convocato in procura Paulo Dybala, chiamato a testimoniare ai magistrati come persona informata sui fatti. Il primo di diverse chiamate perché nella giornata di oggi sono stati convocati altri due calciatori bianconeri.

Si tratta di Federico Bernardeschi e Alex Sandro, anche loro convocati dalla Procura per testimoniare e ricostruire i fatti.

Inchiesta Juve, convocati anche Alex Sandro e Bernardeschi

Bernardeschi convocato in Procura
Federico Bernardeschi ©LaPresse

Sia Bernardeschi che Alex Sandro nel marzo 2020 avevano concordato con il club di congelare alcune mensilità a seguito del lockdown imposto dalla prima ondata di Covid-19.

Secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, però, la documentazione non sarebbe stata depositata regolarmente tutta la documentazione dell’accordo stipulato attraverso delle scritture private, che riguarderebbe il differimento di tre mensilità su quattro, invece che la rinuncia completa dei salari. Entrambi i calciatori bianconeri sono stati convocati in quanto persone informate sui fatti.