Juve-Inter è già cominciata: derby totale per il big di Gasperini

Dal mercato al campionato, Juventus e Inter sono pronte a sfidarsi. L’Atalanta ha già fissato il prezzo

Cresce l’attesa per il derby d’Italia tra Juventus e Inter. In programma domenica 3 aprile, il match dell’Allianz Stadium potrebbe essere l’ultima chiamata scudetto per l’Inter – lontana sei punti dal Milan con una partita da recuperare – e allo stesso tempo, una chance clamorosa di sorpasso per gli uomini di Allegri, lontani soltanto una lunghezza dai nerazzurri.

Calciomercato Inter Juventus Koopmeiners
Serie A ©LaPresse

Il duello si infiamma anche sul calciomercato. Entrambe le squadre hanno infatti dimostrato di avere dei militi nel corso della stagione, soprattutto a centrocampo. Simone Inzaghi ha sofferto l’assenza di Brozovic, mentre la Juventus non è riuscita a brillare, cambiando spesso interpreti.

Così, Marotta e Cherubini, sono piombati sul mediano dell’Atalanta, autore di una stagione sorprendente. Non sarà facile strapparlo a Gasperini, sia perchè è diventato una pedina fondamentale per il gioco della Dea, sia perchè l’Atalanta è storicamente una ‘bottega’ cara quando si tratta di cedere un giocatore.

Calciomercato, Juventus e Inter su Koopmeiners: la richiesta dell’Atalanta

Calciomercato Atalanta Inter Juventus Koopmeiners
Teun Koopmeiners ©LaPresse

Juventus e Inter puntano a Teun Koopmeiners, mediano classe 1998 in forza all’Atalanta. Arrivato in estate dall’Az Alkmaar, ha scalato le gerarchie nel centrocampo bergamasco, superando le 30 presenze stagionali. Il contratto che lo lega alla Dea termina nel 2025, ma la sua permanenza potrebbe essere minata dalla mancata qualificazione alla prossima Champions League.

L’Atalanta ha otto lunghezze di svantaggio dalla Juventus, anche se ha ancora una partita da recuperare e lo scontro diretto a favore. Il distacco non è incolmabile, anche se il tempo non gioca a favore di Gasperini. Le otto giornate che mancano al termine, nove contando il recupero, rendono quasi proibitiva la rimonta. Senza Champions League, sarebbe molto difficile convincere l’olandese a restare a Bergamo. In ogni caso, la società non intende accettare offerte al di sotto dei 30 milioni di euro.