Morata stecca nel derby d’Italia e ora il futuro è una vera e propria incognita

Alvaro Morata, attaccante in prestito alla Juventus dall’Atletico Madrid, è stato fra i peggiori in campo della Vecchia Signora contro l’Inter di Simone Inzaghi

Il derby d’Italia di ieri sera all’Allianz Stadium ha forse rovesciato le sorti del campionato italiano di Serie A.

Juventus, addio Morata
Alvaro Morata © LaPresse

La Juventus di Massimiliano Allegri, lanciatissima e galvanizzata dai 16 risultati utili consecutivi, ospitava l’Inter di Simone Inzaghi che invece arrivava al match con un ruolino di marcia pessimo fatto di 7 punti nelle ultime 7 gare di Serie A. Insomma, una sfida fra opposti che ha visto, in questo giochino delle contraddizioni, vincere proprio i nerazzurri, ma non nella solita maniera alla quale siamo stati abituati. L’Inter infatti, oltre il calcio di rigore trasformato da Calhanoglu, non ha effettuato tiri nella porta di Szczesny, mentre la Juventus di Allegri, più volte criticata per la mancanza di gioco e la scarsa creatività offensiva, ha tenuto il pallino del ritmo accumulando una serie infinita di occasioni non trasformate dagli attaccanti.

Alla fine i tre punti sono andati quindi all’Inter di Simone Inzaghi che si è così rilanciata in chiave scudetto, mentre la Juventus dovrà leccarsi le ferite e fare anche delle riflessioni in sede di calciomercato. La prima, quella su Paulo Dybala, ha già portato alla conclusione del mancato rinnovo del contratto dell’argentino, mentre la seconda potrebbe essere legata al futuro di Alvaro Morata, attaccante spagnolo ieri decisamente opaco e che la Vecchia Signora deve riscattare dall’Atletico Madrid se vuole avere la totalità del suo cartellino.

Juventus, il derby d’Italia può cambiare il futuro di Morata

Morata, fino alla gara con l’Inter, è stato senza dubbio uno degli artefici della rinascita della Juventus di Massimiliano Allegri, specialmente al fianco di Dusan Vlahovic. Il giocatore spagnolo però desta dei dubbi, principalmente in società rispetto alle volontà del tecnico, vista la poca freddezza, soprattutto nei big match, e la questione prettamente economica legata al suo futuro. La Juventus deve infatti riflettere sul versare o meno 20 milioni di euro all’Atletico Madrid per ottenere il cartellino di Morata che, in queste due stagioni, ha alternato grandi prestazioni a flop davvero rumorosi.