Bodo-Roma, nota UFFICIALE | Spunta un video: “Nuno Santos l’aggressore”

Dopo i fatti di Bodo-Roma i norvegesi provano a fare chiarezza e ribaltano lo scenario: Nuno Santos l’aggressore e spunta un video

Bodo-Roma ha lasciato grandi strascichi non solo per il risultato, che ancora una volta penalizza la squadra giallorossa dopo l’umiliazione subita mesi fa in Conference League, ma anche e soprattutto per il caso che si è generato da un presunto litigio post partita.

bodo roma
Jose Mourinho ©LaPresse

Lorenzo Pellegrini ha denunciato il fatto a fine partita, raccontando di un’aggressione subita dal preparatore dei portieri Nuno Santos da parte dell’allenatore avversario Knutsen. Il club norvegese ha però risposto alle dichiarazioni del calciatore con un comunicato ufficiale che sostiene il contrario e spiega: “La Roma sta bombardando i media di falsità, nel tentativo di nascondere il comportamento antisportivo. Glimt sa che c’è un video dell’incidente, che mostra l’attacco a Knutsen da parte di rappresentanti dell’apparato di supporto della Roma. Il club ha visto questo video. Chiediamo che il pubblico abbia accesso a questo video di proprietà della UEFA“.

Bodo-Roma, si va per vie legali: “Denunciato Nuno Santos”

Ancora, si legge: “Una comprovata violazione delle regole del gioco è che l’allenatore dei portieri della Roma si è posizionato illegalmente fuori dallo staff tecnico, dove ha continuamente molestato verbalmente e gesticolando Knutsen. Glimt ne ha informato il quarto arbitro e il delegato UEFA in diverse occasioni. Le denunce non sono state ascoltate e l’allenatore dei portieri della Roma ha potuto continuare il suo comportamento senza ostacoli”. Lo stesso allenatore del Bodo ha spiegato: “Tutto è culminato in un attacco fisico contro di me nel tunnel dei giocatori. Di solito per natura non reagisco. In questo caso, sono stato aggredito fisicamente. Mi ha afferrato per il collo e mi ha spinto contro il muro. È naturale che poi ho dovuto difendermi”. Infine il direttore generale dei norvegesi Frode Thomassen ha annunciato azioni legali: “Glimt non vede altra scelta che denunciare Nuno Santos alla polizia sulla base dell’aggressione fisica a Kjetil Knutsen. Siamo fiduciosi che un organismo obiettivo ignorerà le affermazioni errate della Roma”.