Chiellini lo ammette: arriva l’annuncio sul futuro

Il difensore e capitano della Juventus, Giorgio Chiellini, è intervenuto durante un evento parlando del proprio futuro: arriva l’annuncio

La sua carriera parla da sola. Trofei, rispetto, amore per lo sport e per il calcio, grandezza e professionalità. Tutto questo è stato ed è Giorgio Chiellini, una delle poche bandiere rimaste ancora in circolazione. La colonna della retroguardia della Juventus ha dato tantissimo e senza dubbio meritava di avere qualcosa in più in cambio.

Juventus Chiellini
Chiellini © LaPresse

A cominciare dalla partecipazione (quantomeno) al Mondiale in Qatar. Protagonista assoluto e vero trascinatore nel trionfo dell’Italia a Euro2020, il centrale ex Fiorentina non avrà – di nuovo – la possibilità di mettersi in gioco nella competizione più importante al mondo per le Nazionali. Non ce lo meritavamo noi italiani, ma non se lo meritava neanche il nostro giocatore più rappresentativo. Impossibile tornare indietro, la storia è stata segnata per sempre. Da qui nasce la tentazione ritiro. Chiellini è quasi giunto alla tenera età di 38 anni (li compirà il 14 giugno) e sta pensando seriamente a questa ipotesi, visto il fallimento degli Azzurri contro la Macedonia del Nord e i frequenti problemi fisici che lo attanagliano ormai da parecchio. Si è parlato pure dell’opzione MLS, che probabilmente sarebbe l’ideale per terminare la lunga avventura sul campo.

Juventus, Chiellini: “Futuro? Vedremo a breve. Devo valutare molte cose”

Juventus Chiellini
Chiellini © LaPresse

Lo stesso Chiellini, durante la presentazione a Viareggio dell’agenzia di Davide Lippi Reset Group, è intervenuto sulla questione futuro. “Adesso mi godo la giornata, vedremo a breve – ha dichiarato il capitano della Juventus -. Io sono contento e sereno, ma devo valutare e capire tante cose prima. Per ora mi concentro sulle partite, me le godo“. Insomma, tutto è ancora da definire, nel frattempo testa al rush finale della stagione in corso.

Chiellini, con l’occasione, ha parlato pure del profondo legame col suo procuratore: “Io e Davide ci conosciamo dal 2001. Il feeling tra di noi è stato subito speciale, perciò ho deciso di affidarmi a lui. Mi ha accompagnato durante i primi anni di carriera. Noi siamo cresciuti insieme, non ho preso in considerazione la possibilità di mettere in discussione il nostro rapporto. Mi sembrava una cosa scontata, ma forse mi sbagliavo. In lui ho visto soddisfazione e gioia. Questo ci ha permesso di cementare il nostro rapporto, migliorando entrambi in quello che facciamo. Sono passati più di 20 anni, ma noi siamo ancora qua“.