Disastro Mondiale, Mancini ha le idee chiare

Il ct degli azzurri ha parlato in conferenza stampa a pochi giorni dalla sfida con l’Argentina e dagli impegni in Nations League

Mancano ormai solo 5 giorni all’appuntamento di Wembley tra Italia-Argentina, nel match ribattezzato la Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA 2022. A differenza degli Azzurri, i sudamericani, dopo aver vinto la Copa America, non hanno avuto problemi a qualificarsi per il Mondiale in Qatar: una ferita che è ancora aperta anche nell’animo del ct Mancini, intervenuto in conferenza stampa in quel di Coverciano.

Roberto Mancini conferenza stampa
Roberto Mancini © LaPresse

Non credo che non siamo andati al Mondiale per eccesso di riconoscenza” – ha dichiarato Mancini in conferenza stampa – “Se valutiamo l’aspetto tecnico avremmo dovuto qualificarci per quanto fatto, siamo una squadra giovane e purtroppo ha pesato una serie di episodi, penso alla sconfitta con la Macedonia subita con un gol al ’92’ con un rilancio di 50 metri”.

Italia, Mancini parla anche dell’addio di Chiellini

Roberto Mancini e Giorgio Chiellini parlano
Roberto Mancini e Giorgio Chiellini © LaPresse

Comunque percepisco ancora amore e attaccamento da parte dei tifosi, la conquista dell’Europeo ha attutito la delusione, ora dobbiamo pensare a ripartire e a essere più forti di prima. Addio all’Italia? Uno può pensare a volte, così. Ma subito dopo pensi che la Nazionale è così importante, e la gioia è stata così grande, che vale la pena aspettare. Quando si vince con la Nazionale è qualcosa totalmente differente, poi nella vita mai dire mai“.

Sull’addio di Chiellini: “Ha fatto la sua scelta. Lo ringrazierò nuovamente ma è giusto che intraprenda la sua strada. Nations League? Credo che il nostro girone di Nations sia il più difficile, con Germania e Inghilterra. Sarà divertente e importante per quei ragazzi che fino a oggi hanno giocato meno partite così importanti“, ha concluso.